mercoledì, 8 Aprile 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Dal piazzale Michelangelo al Carmine:...

Dal piazzale Michelangelo al Carmine: i progetti nel Q1

Inaugurata parte della nuova balaustra al piazzale Michelangelo, insieme a una nuova aiuola verde a forma di cuore. Intanto sono previsti lavori in piazza Stazione e al Carmine. GUARDA IL VIDEO

-

Un grande cuore verde dominerà Firenze fino a metà marzo. Al piazzale Michelangelo arriva una nuova installazione green, 600 metri quadrati di prato, in occasione dell’inaugurazione della prima parte della balaustra restaurata.

Un'opera che rientra nel progetto di riqualificazione della terrazza panoramica: oltre alla balaustra, ricreata secondo il progetto originale grazie a StarHotels che ha utilizzato lo strumento dell'Art Bonus,  il Comune ha annunciato che entro il prossimo anno cambierà anche la pavimentazione del piazzale, che sarà simile a quella di piazza Pitti.

Intanto ad aprile sono previsti i lavori in piazza del Carmine, per ridare vita a questo spazio pedonalizzato, mentre nel quadrante di piazza Stazione la viabilità sarà rivoluzionata per l’arrivo dei cantieri della linea 3 della tramvia in via Valfonda. A fare il punto sulle novità è il presidente del Quartiere 1 Maurizio Sguanci nella video-intervista de Il Reporter.

Ultime notizie

Coronavirus, chi sono i malati in Toscana

Età media 61 anni, maschi e femmine colpiti allo stesso modo. Rischiano gli over 70: cosa dice lo studio sui malati di coronavirus in Toscana

Coronavirus: fase 2 della “quarantena” in due step, tra aprile e maggio?

Vertice tra il governo e il Comitato tecnico scientifico per iniziare il confronto sulla riapertura graduale delle attività industriali e commerciali. "Sarà una lunga fase di transizione e di convivenza con il virus"

Come funzionano i buoni spesa del Comune di Firenze e come averli

In arrivo oltre 2 milioni di euro: previsti voucher e pacchi alimentari. Ecco le procedure per fare richiesta

Pasqua a domicilio: uova, colomba o gelato? Chi consegna a Firenze

C'è chi si affida al classico "fattorino" e chi invece ha messo su un vero e proprio shop online per ordinare dolcezze pasquali in pochi click