venerdì, 18 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica ''Devo allattare la mia bimba'':...

”Devo allattare la mia bimba”: bloccata nel traffico, salvata dalla polizia

La donna, una giovane madre, ha invocato l’aiuto del 113: doveva allattare la sua bimba neonata e non riusciva a tornare a casa. Così alcuni agenti sono stati inviati in via del Ponte di Mezzo e hanno scortato la donna fino a casa.

-

E’ tornata a casa “scortata” dalla polizia per poter allattare la sua figlioletta.

TRAFFICO IN TILT. E’ questa una delle storie vissute dalla città a causa della violenta ondata di maltempo che ha colpito Firenze ieri pomeriggio. Il Mugnone a rischio esondazione, i sottopassi chiusi, i semafori in tilt, il traffico bloccato: questo lo scenario in cui, insieme a migliaia di altri fiorentini, si è trovata imprigionata una giovane fiorentina.

LA TELEFONATA. Si tratta di una giovane madre, che nel pomeriggio di ieri ha chiamato – disperata – il 113: doveva allattare la sua neonata e non riusciva a tornare a casa in tempo, imprigionata nel traffico che bloccava la città.

HAPPY END. Così, un equipaggio della polizia è stato subito inviato in via del Ponte di Mezzo, da dove la donna aveva chiamato il 113. La giovane, “scortata” dagli agenti, ha così potuto raggiungere la figlioletta.

Ultime notizie

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto

Cosa fare a Firenze il 19 e 20 settembre: eventi e idee per il weekend

Dimmi cosa ti piace e ti dirò dove andare: la guida all'ultimo fine settimana d'estate tra concerti, artigianato, cibo e solidarietà