domenica, 31 Maggio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Dieta Mediterranea patrimonio dell'umanità

Dieta Mediterranea patrimonio dell’umanità

Dieta mediterranea, patrimonio dell'umanità

-

Leonardo Comucci (FI) promotore della mozione ha spiegato che: “Se la mozione verrà portata avanti nella giusta maniera credo possa portare ad importanti risultati positivi. L’auspicio è di seguire l’iter della proposta con un canale preferenziale in modo che anche la Provincia possa dare il suo contributo per l’approvazione come patrimonio immateriale dell’umanità del concetto di dieta mediterranea”.

L’assessore all’agricoltura Pietro Roselli ha aggiunto che: “La Giunta ha condiviso subito questa iniziativa perché si tratta di prodotti che segnano il nostro territorio, la nostra storia, la nostra cultura, e quindi adoperarci perché questi prodotti che sono stati la nostra storia e che vorremmo che fossero ancora nel nostro futuro diventino patrimonio dell’umanità non può che farci piacere. Se riusciremo a fare passare questo riconoscimento dell’Unesco vorrebbe dire far ribadire una straordinaria attenzione a fare alimentazione con i prodotti delle proprie terre, dei propri luoghi per il principio di un’alimentazione sana e di una sostenibilità agli alimenti”.

Ultime notizie

Spiagge libere, le regole per l’estate 2020 della Regione Toscana

Mascherina, distanza tra gli ombrelloni ma niente prenotazione: l'ordinanza 61 della Regione Toscana detta le regole per le spiagge libere

Due nuovi vicepresidenti under 40 per Legacoop Toscana

Sono Irene Mangani, 30 anni, e Andrea Passoni, classe 1982, i due nuovi vicepresidenti di Legacoop Toscana

Coronavirus, la mappa e l’andamento del contagio in Toscana

Tutto quello che c'è da sapere sull'andamento dei casi di Covid-19 nella nostra regione: la mappa, i nuovi contagi, i dati per provincia pubblicati nel nuovo bollettino della Regione

Coronavirus, lieve rialzo in Toscana: 12 nuovi casi e 6 decessi

Le notizie di oggi, 30 maggio, sul contagio da coronavirus in Toscana: 12 nuovi casi e 6 decessi. Terapie intensive al minimo