Quest’anno la festa cade in un momento particolare, e come spiegano gli organizzatori si carica di un duplice significato: “Sarà anche un modo per vivere la giornata vicino al luogo in cui tutti i fedeli sono invitati per la celebrazione della Santa Messa di inizio del ministero pastorale di Monsignor Giuseppe Betori in Cattedrale. Inoltre, la scelta della Basilica di San Lorenzo è anche simbolica perche è stata la prima cattedrale della città. Una scelta, dunque, che risponde al desiderio dell’associazione di vivere un concreto dialogo con la città, i suoi quartieri, le sue strade, la sua gente”.

La “Festa del Ciao” è realizzata con il patrocinio del Quartiere 1, inizierà alle 9,30 con un momento di preghiera nella cripta della Basilica di San Lorenzo. A seguire, sono previste attività diverse per bambini, giovani e adulti negli spazi predisposti in piazza San Lorenzo e nei locali messi a disposizione dalla parrocchia.

Gli adulti si incontreranno per confrontarsi sul significato dell’essere genitori e sull’importanza della trasmissione della fede ai figli. Per i più piccoli, invece, saranno organizzati numerosi giochi. L’Azione Cattolica di Firenze proporrà ai bambini il tema dell’anno “…Mi basti Tu!”.

Per gli adolescenti sono previste alcune attività che li porteranno indietro nel tempo a scoprire come venne vissuta la cristianità dal tempo moderno alla prime comunità di fedeli, passando, ad esempio, per l’Illuminismo, per il Medioevo, ecc..

Alle 12,30 il pranzo nei locali della Basilica e un momento di festa insieme sul sagrato di San Lorenzo.

Nel pomeriggio, tutti i partecipanti andranno alla Chiesa della Santissima Annunziata per raccogliersi in preghiera insieme al nuovo Arcivescovo. Al termine, la partecipazione in Cattedrale alla S. Messa che farà iniziare l’opera episcopale di Monsignor Betori.