La donna, che fra roselline e margherite nella sua casa in zona Oltrarno tutto si aspettava di trovare meno che un‘arma vecchia di oltre mezzo secolo, ha avvertito le forze dell’ordine.

Subito sono intervenuti gli artificieri, che hanno disinnescato la bomba e la hanno portata via.

Prossima tappa, la distruzione dell’ordigno, che avverrà nei prossimi giorni così come di prassi quando spuntano fuori questi “simpatici ricordi” dei periodi di guerra.