mercoledì, 27 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaDopo il vaccino si può...

Dopo il vaccino si può andare al mare e prendere il sole? E bere alcolici?

Si può fare con la tosse? E praticare sport dopo l'iniezione? Le risposte ai dubbi più comuni sul vaccino anti Covid, dal mare agli alcolici fino al posticipo della seconda dose

-

I vaccini anti-Covid e la tintarella al mare vanno d’accordo? E cosa dire di vino e birra? E ancora, con il raffreddore si può fare la “puntura”? In tempi di vaccinazioni di massa sono tanti i dubbi. Alcuni possono sembrare banali, altre domande necessitano della risposta di un esperto. Ad esempio, visto che il grosso della campagna di immunizzazione cade nel bel mezzo dell’estate, sempre più persone si chiedono (e ci chiedono) se dopo il vaccino si può andare al mare e in piscina a prendere il sole oppure se bisogna stare attenti nel bere alcolici durante il post-iniezione. Abbiamo chiesto aiuto a Paolo Filidei, Direttore Unità funzionale complessa Igiene Pubblica e Nutrizione di Empoli (Azienda Usl Toscana centro). Ecco le nostre FAQ sul vaccino anti-Covid sia esso Pfizer, Moderna o AstraZeneca.

Vaccino anti-Covid, si può fare con la febbre? E con la tosse?

Iniziamo dalle basi e da quei sintomi a cui stare attenti prima della somministrazione. “La vaccinazione deve essere rimandata in caso di febbre – spiega Filidei -. Riguardo alla tosse, occorre valutare le possibili cause consultandosi con il proprio medico  anche per escludere una eventuale infezione da Covid“. In ogni caso prima della vaccinazione, chiarisce l’esperto, vengono valutate le condizioni della persona, in fase di anamnesi: gli utenti devono compilare la scheda anamnestica con una serie di domande sulla situazione di salute, sulle allergie e sui farmaci assunti (i moduli si trovano anche sul sito dell’Usl Toscana Centro).

Si può andare al mare dopo il vaccino e prendere il sole in spiaggia o in piscina?

È una domanda piuttosto frequente. Se non si manifestano effetti indesiderati non c’è da preoccuparsi, se si vuole andare al mare e prendere il sole in spiaggia dopo aver fatto il vaccino. “Non ci sono particolari controindicazioni, ovviamente se non insorgono effetti collaterali importanti“, assicura l’esperto. I vaccini non sono fotosensibili. Dunque se si è in buona salute, è possibile andare al mare, in piscina e stare sotto i raggi del sole, ovviamente con una buona protezione e limitando il tempo di esposizione, per la salute della nostra pelle. Ma questo vale sempre, anche se non siamo vaccinati.

Si può bere alcolici prima e dopo il vaccino? E posso fare sport dopo l’iniezione?

Le indicazioni sono simili a quelle date per il mare e il sole: si può fare sport dopo il vaccino anti-Covid, se ci si sente bene e non emergono effetti collaterali. Per quanto riguarda gli alcolici, si può bere una volta fatta la vaccinazione. “Non ci sono particolari controindicazioni – afferma  Paolo Filidei – l’eccesso di alcol però è sempre sconsigliato, indipendentemente dalla vaccinazione”.

Dolore al braccio dopo il vaccino, cosa fare? Quali sono gli effetti collaterali?

Per quanto riguarda gli effetti collaterali, ecco le reazioni più comuni, i cui “sintomi insorgono nelle 24-48 ore dopo la vaccinazione anti-Covid”, chiarisce l’esperto. Si tratta di “reazioni locali nel punto di iniezione, in particolare dolore accompagnato o meno da gonfiore; reazioni generali quali febbre, ingrossamento dei linfonodi, sensazione di stanchezza, dolori muscolari, mal di testa. Normalmente i sintomi si risolvono spontaneamente o con l’utilizzo di farmaci sintomatici quali paracetamolo [il principio attivo della Tachipirina, Ndr] o altri”.

Sentire male al braccio interessato dall’iniezione è una cosa piuttosto comune, dopo i vaccini in genere, non solo per quello contro il Covid. “Dipende da vari fattori, dalla pura introduzione dell’ago alla reazione infiammatoria ai componenti del vaccino – osserva Filidei -. L’entità della reazione è molto variabile da persona a persona”. Oltre al dolore, il braccio può risultare anche gonfio. Un ‘rimedio della nonna’ è applicare del ghiaccio lì dove stata fatta la puntura, per ridurre il disturbo.

Si può posticipare la seconda dose?

Fino a quando non ci saranno sicurezze sulle forniture di fiale, la Regione Toscana non darà la possibilità di anticipare la seconda dose dei vaccini, ma intanto c’è anche chi sta pensando a posticipare il richiamo a causa delle vacanze. I tempi ufficiali della seconda dose sono 42 giorni per i vaccini Pfizer e Moderna e 3 mesi dopo la prima iniezione per AstraZeneca. Paolo Filidei, Direttore Unità funzionale complessa Igiene Pubblica e Nutrizione di Empoli, sconsiglia di andare oltre. “È opportuno rispettare i tempi indicati in quanto la risposta immunitaria è stata studiata con queste tempistiche – avverte -. Solo in caso di effettiva impossibilità, ad esempio per motivi di salute, è possibile ritardare il richiamo, facendolo appena possibile in modo da garantire una immunizzazione completa”.

Informazioni dettagliate sulla campagna di vaccinazione sul sito della Regione Toscana.

Ultime notizie