venerdì, 5 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Due nuovi alberi al "Giardino...

Due nuovi alberi al “Giardino dei neonati”

Si tratta di un corbezzolo e un olmo, piantati al “Giardino dei neonati”, in via del Mezzetta, dall’assessore all’ambiente Stefania Saccardi assieme ai ragazzi della scuola Dino Compagni. Le piante sono dedicate ai nati nel 2009 (3.015) e nel 2010 (2.275 al 16 novembre). Il giardino è nato nel 1996.

-

Due alberi dedicati ai nuovi nati in città.

GIARDINO DEI NEONATI. Si tratta di un corbezzolo e un olmo, piantati stamani al “Giardino dei neonati” in via del Mezzetta dall’assessore all’ambiente Stefania Saccardi assieme ai ragazzi della scuola Dino Compagni. I due alberi sono dedicati ai nati nel 2009 (3.015) e 2010 (2.275 al 16 novembre). Nel giardino di via del Mezzetta il primo albero piantato (nel 1996) è stato un leccio, seguito negli anni successivi da un bagolaro, un cipresso, una farnia, un olivo, una quercia rossa, un albero di Giuda, un acero giapponese, un carpino, un acero campestre, un noce bianco, un pero a foglia di salice e un gelso nero.

ALBERI. Attualmente gli alberi presenti in città su area pubblica (cui si devono aggiungere quelli nelle aree private) sono circa 80mila che diventeranno presumibilmente oltre 100mila con quelli piantati nei nuovi parchi di San Donato e Castello.

SACCARDI. “Il Comune di Firenze – ha spiegato l’assessore Saccardi – a partire dal 1996 pianta ogni anno nel giardino di via del Mezzetta un albero dedicato ai nati nella nostra città, per rinnovare questa festa come una occasione importante per riportare l’attenzione di tutti alla qualità dell’ambiente in cui viviamo”.

GIORNATA DELL’ALBERO. La Giornata dell’Albero, che intende celebrare questa relazione tra uomini e alberi, è nata in America nel 1872, lo stesso anno in cui fu istituito il primo parco naturale del mondo, quello di Yellowstone. In Italia è arrivata alla fine dell’Ottocento e viene tuttora celebrata assumendo significati sempre più rilevanti anche alla luce delle grandi questioni ambientali. “La Giornata dell’Albero – ha concluso l’assessore Saccardi – è un’occasione per richiamare l’attenzione di tutti, ma soprattutto dei più giovani, sull’importanza dei boschi e delle foreste, sul loro fondamentale ruolo di polmone verde per la Terra. Gli alberi, comparsi circa 300 milioni di anni fa, costituiscono un elemento indispensabile dell’ecosistema, per combattere i cambiamenti climatici, per ridurre il gas serra e per il ciclo della vita. Gli alberi sono i primi produttori di ossigeno del nostro pianeta e una componente fondamentale dell’ambiente in cui viviamo, anche nelle aree urbane”.

PIANTE. In occasione della Giornata, il Corpo Forestale dello Stato ha donato al Comune di Firenze 30 piccole piante (cipresso, sorbo ciavardello, pino domestico e mandorlo) che, a sua volta, sono state regalate ai ragazzi delle scuole presenti. Sabato 27 novembre inoltre, nel giardino San Piero a Quaracchi, in quello dell’adiacente parrocchia e nella scuola Paolo Uccello (zona Piagge) verranno piantati una serie di carpini.

Ultime notizie

Il Reporter marzo 2021

L'atterraggio di Perseverance su Marte ci regala un certo gusto della rivincita, un invito a spostare un po’ più avanti la frontiera della fiducia nel futuro

Zona arancione rafforzata: significato e regole della fascia “arancio scuro”

Si allarga nuova fascia di rischio: ecco dove è in vigore, il significato di "zona arancione rafforzata" o "zona arancione scuro", cos'è e le regole per capire cosa si può fare e cosa no

Dove, come e quando fare il vaccino anti-Covid in Toscana

La prenotazione e il calendario, l'efficacia e gli effetti collaterali: tutto quello che c'è da sapere prima di fare il vaccino anti-Covid in Toscana. La nostra guida: dove, quando e come

Cosa cambia in Toscana con il nuovo Dpcm Draghi (marzo 2021)

Scuole, bar, centri commerciali e parrucchieri: cosa prevede il nuovo Dpcm di Draghi in vigore dal 6 marzo 2021 e cosa cambia in Toscana