venerdì, 18 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica E' Betori il nuovo vescovo

E’ Betori il nuovo vescovo

Atteso per oggi, è finalmente arrivato l'annuncio ufficiale: monsignor Giuseppe Betori, dal 2001 segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana, è stato nominato arcivescovo di Firenze. L'insediamento atteso fra un mese.

-

Sarà monsignor Betori a raccogliere l’eredità di Ennio Antonelli. L’annuncio, atteso da mesi, è arrivato puntuale questa mattina, a mezzogiorno e uno. Non di sabato, come da tradizione, ma di lunedì dunque.

L’annuncio è arrivato dalla Santa Sede, ed ha raggiunto il cardinale uscente, Ennio Antonelli, nell’eremo di Lecceto, dove il clero era riunito.

Monsignor Betori, umbro di Foligno, ricopre l’incarico di segretario generale della Cei dal 5 aprile 2001.

Anche nella Cei, Betori era subentrato ad Antonelli sette anni fa.

Il cardinale Ennio Antonelli tornerà a Roma, con il prestigioso incarico di presidente del Pontificio Consiglio della Famiglia, il ministero della famiglia del Vaticano.

“A nome di Firenze e dei fiorentini voglio esprimere un sincero benvenuto a monsignor Giuseppe Betori, oggi nominato dalla Santa Sede arcivescovo della nostra città”. E’ il primo saluto del sindaco Leonardo Domenici al segretario generale della Conferenza episcopale italiana, che succede al cardinale Ennio Antonelli alla guida della Chiesa fiorentina.

“Firenze, come tutte le grandi città – afferma il sindaco – vive una fase di grande cambiamento; non solo di trasformazione e modernizzazione urbana, ma anche di contraddizioni e nuove questioni sociali che ci pongono di fronte a problemi impensabili solo pochi anni fa. Problemi che tutti, ognuno per la sua parte, siamo chiamati ad affrontare e cercare di risolvere. Negli anni, come è tradizione nella città di La Pira e don Facibeni, il rapporto instaurato fra l’amministrazione comunale e la Curia ci ha aiutato in questo difficile compito, sempre nel reciproco riconoscimento dei ruoli ma con l’obiettivo di perseguire il bene comune e collettivo. Sono certo che la collaborazione continuerà proficuamente, aiutati in questo anche dall’eccezionale patrimonio di volontariato e associazionismo che da sempre testimonia la vocazione solidale di Firenze e dei fiorentini“.

“Voglio esprimere all’arcivescovo Betori, figura di alto valore intellettuale, i migliori auguri per il suo incarico pastorale – conclude Domenici – e mi auguro di poterlo incontrare presto dopo il suo insediamento a Firenze”.

Il presidente delle Misericordie d’Italia, Gabriele Brunini e il vice presidente della Conferenza regionale toscana delle Misericordie, Alberto Corsinovi, “accolgono con gioia l’annuncio della nomina di monsignor Giuseppe Betori a vescovo della Diocesi di Firenze, città nella quale il movimento è nato quasi otto secoli fa e dove ha la sua sede nazionale”.

“In questo particolare momento di rinnovamento organizzativo e rigenerazione spirituale che il nostro movimento sta vivendo -dicono Brunini e Corsinovi- guarderemo con grandissima attenzione al suo insegnamento pastorale e aspettiamo che sia per noi guida e stimolo nell’impegno di carità verso il prossimo che svolgiamo da secoli, animati dalla fede in Cristo e dal Suo comandamento di amore.”

“Al cardinal Antonelli, chiamato a Roma per un importante incarico -aggiungono Brunini e Corsinovi- va il nostro grazie per la grande attenzione sempre dimostrata al nostro movimento. Ricorderemo sempre con gratitudine e commozione la Santa Messa che il cardinale presiedette il 10 novembre scorso, nel battistero di San Giovanni, a Firenze, in occasione dell’insediamento del nuovo Consiglio nazionale delle Misericordie e le parole che ci rivolse in quell’occasione per noi così importante.” 

Ultime notizie

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto

Cosa fare a Firenze il 19 e 20 settembre: eventi e idee per il weekend

Dimmi cosa ti piace e ti dirò dove andare: la guida all'ultimo fine settimana d'estate tra concerti, artigianato, cibo e solidarietà

Bonus computer 2020: voucher da 500 euro per pc, tablet e internet

Un buono da 500 euro riservato ai redditi bassi per l'acquisto di pc, tablet o connessione a internet: come funziona il bonus computer e per la banda ultralarga

In Italia cresce ancora il mercato dell’e-commerce nell’arco del 2020

Il settore dell’e-commerce, in Italia e nel resto d’Europa, è cresciuto in maniera esponenziale, sia in termini di servizio che di guadagni