venerdì, 26 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica E' caccia agli acquisti. Ma...

E’ caccia agli acquisti. Ma attenzione a cosa portate in tavola

Ultimo giorno disponibile per lo shopping natalizio. I ritardatari si stanno riversando in strade e negozi a caccia di strenne e specialità da portare in tavola tra stasera e Natalino. Quasi la metà degli italiani passerà in cucina dalle 3 alle 5 ore solo per il cenone. Ma l'Aduc mette in guardia: attenzione a cosa mangiate.

-

 

Ultimo giorno disponibile per lo shopping natalizio. I ritardatari si stanno riversando in strade e negozi a caccia di strenne e specialità da portare in tavola tra stasera e Natalino. Quasi la metà degli italiani passerà in cucina dalle 3 alle 5 ore solo per il cenone. Ma l’Aduc mette in guardia: attenzione a cosa mangiate.

PENTOLE E FORNELLI. Secondo un sondaggio online condotto dal sito www.coldiretti.it, il 45% delle famiglie italiane dedicherà alla preparazione del menù della tavola di Natale tra le tre e le cinque ore. E una su 10 passerà tra pentole e fornelli dalle 5 alle 8 ore.

REGALI GUSTOSI. Peraltro quest’anno i regali più ambiti sono proprio quelli enogastronomici. E sono anche i meno “riciclati”. Secondo la Coldiretti gli italiani spenderanno 2,8 miliardi di euro per pranzi, cenoni di Natale, Vigilia e Santo Stefano con un aumento dello 0,3 per cento rispetto allo scorso anno. Immancabili su tutte le tavole il panettone o il pandoro e lo spumante italiano, ma si segnala la vittoria dei piatti più tradizionali rispetto alle esterofile ostriche e caviale.

ATTENZIONE. A tal proposito l’associazione dei consumatori Aduc mette in guardia su ciò che mettiamo nel piatto. Il salmone, ad esempio, re delle tavole natalizie “probabilmente non ha mai visto i fiumi della Scozia, della Norvegia o dell’Irlanda – spiega l’Aduc – perché è stato allevato, con farine animali; quello affumicato poi non ha mai visto legna da ardere né il relativo fumo, perché è stato siringato con un aroma al fumo (consentito dalla legge). Se proprio vogliamo il salmone affumicato col metodo classico, dobbiamo osservare le etichette e leggere ‘affumicato con legna’, oltre che individuare il Paese di origine e le modalità di allevamento”. Attenzione anche ai vinelli frizzanti “fatti passare come spumanti: è semplice vino bianco con aggiunta di un gas, l’anidride carbonica”.

FINTO CAVIALE. Che dire poi del finto caviale, cioè delle uova colorate di un comunissimo pesce che i consumatori riconosceranno, dopo averlo comprato, perché perde il colore sulla tartina? Insomma, meglio tornare al buon vecchio bollito e ai prodotti di casa nostra.

Ultime notizie

Il colore della Toscana la prossima settimana: zona arancione o rossa?

Si allontana la zona gialla. Il colore della Toscana la prossima settimana è probabile che resti lo stesso, ma per metà marzo c'è il rischio di passare da zona arancione a rossa. E intanto scatta il lockdown a Pistoia e Siena

Quando riapriranno le palestre nel 2021: il nuovo Dpcm e la riapertura

Il protocollo di sicurezza da seguire quando riapriranno le palestre è pronto, ma anche con il nuovo Dpcm di marzo non ci sarà la riapertura in zona gialla e arancione. A rischio l'ipotesi sulle lezioni individuali

Dati, Covid in Toscana: oggi più di 1.300 contagi. Bollettino del 25 febbraio

La soglia psicologica degli oltre 1.000 contagi giornalieri non veniva superata ormai da due mesi e mezzo. Sopra quota 1.000 anche in ricoveri. Ecco i dati del bollettino Covid della Regione Toscana aggiornato a oggi (25 febbraio)

In quanti in macchina: zona gialla, arancione e rossa, quante persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona gialla, arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid del governo Draghi