giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaE ora il dehor sceglilo...

E ora il dehor sceglilo tu. Guarda i progetti in gara

Sono sei i progetti finalisti del concorso lanciato dal Comune di Firenze per selezionare forme e linee standard da adottare nelle strade cittadine. Adesso si apre la consultazione popolare per scegliere il modello finale. Ristoranti e bar sono avvertiti: da novembre prossimo si cambiano le regole.

-

 

Sono sei i progetti finalisti del concorso lanciato dal Comune di Firenze per selezionare forme e linee standard da adottare nelle strade cittadine. Adesso si apre la consultazione popolare per scegliere il modello finale. Ristoranti e bar sono avvertiti: da novembre prossimo si cambiano le regole.

I VINCITORI. La commissione ingaggiata dal Comune (cinque membri tra cui il celebre designer statunitense Chris Bangle, già capo del Centro stile Bmw), ha passato al vaglio 56 progetti, giunti da tutta Italia e dall’estero (uno anche da Israele). I sei progetti selezionati saranno adesso sottoposti al giudizio popolare attraverso una consultazione online.

VOX POPULI. La consultazione rimarrà aperta due settimane (a partire presumibilmente dalla prossima). Nel frattempo si metterà al lavoro anche un gruppo a cui collaborerà anche la Sovrintendenza. Alla fine ne potrebbe uscire un modello diverso, che integri le parti migliori dei magnifici sei, oppure modelli diversi per diverse zone del centro.

MANO AL PORTAFOGLI. Quel che è certo è che a partire dal 15 novembre prossimo si cambiano le regole. Niente più plastica, solo legno e materiali di pregio. I 300 ristoranti, bar e locali del centro storico dovranno adeguarsi entro o comunque a partire da quella data per mettere in regola i propri dehors con il nuovo modello approvato.

PILOTA. “Si tratta di un progetto pilota – dichiara il vicesindaco Dario Nardella – lanciato per la prima volta in Italia”. Progetto che potrebbe però ben presto sbarcare a Parigi in sede Unesco.

{phocagallery view=category|categoryid=18|limitstart=0|limitcount=0}

Ultime notizie