giovedì, 25 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Effetto tagli, niente rinnovo per...

Effetto tagli, niente rinnovo per i 39 controllori Ataf

Erano stati assunti a inizio anno per combattere la cattiva abitudine di non timbrare il biglietto sul bus. Così è stato: 2 milioni e 600mial euro l’importo delle multe fatte dai 40 nuovi controllori Ataf. Solo che adesso, causa ingenti tagli ai trasporti pubblici decisi a livello regionale (e più a monte, dalle sforbiciate ai trasferimenti del Governo), per 39 di loro non ci sarà nessun rinnovo. E Rifondazione attacca.

-

 

Erano stati assunti a inizio anno per combattere la cattiva abitudine di non timbrare il biglietto sul bus. Così è stato: 2 milioni e 600mial euro l’importo delle multe fatte dai 40 nuovi controllori Ataf. Solo che adesso, causa ingenti tagli ai trasporti pubblici decisi a livello regionale (e più a monte, dalle sforbiciate ai trasferimenti del Governo), per 39 di loro non ci sarà nessun rinnovo. E Rifondazione attacca.

L’ATTACCO. “La decisione – dichiarano i consiglieri provinciali Andrea Calò e Lorenzo Verdi  – verrebbe assunta da Ataf prendendo a pretesto i tagli annunciati dal Governo, nella prossima Finanziaria, senza esprimere alcuna contrarietà e disappunto. Da utili precari i lavoratori diventano esuberi, riacquisendo paradossalmente lo status di disoccupati in un contesto economico e sociale segnato ancora da crisi, stagnazione, perdita di lavoro e forte contrazione di salari e redditi”.

A CASA. I primi tredici lavoratori sono già stati mandati a casa, mentre il 2 novembre prossimo toccherà ad altre sette persone e a metà del mese a una altra decina di verificatori. L’ultimo contratto scade a marzo 2011.

LA RISPOSTA. In realtà proprio ieri il presidente di Ataf ha preso parte a una conferenza stampa indetta da Cispel (il consorzio che coordina le 31 aziende di tpl in Toscana) proprio per chiedere alla Regione di fare il possibile per recuperare le risorse tagliate. E ha annunciato prima di mettere mano all’organico farà una radiografia all’azienda per individuare eventuali sprechi.

Ultime notizie

Zone rosse in Toscana: in arrivo micro-lockdown contro le varianti del Covid

Da Pistoia a Siena passando da alcuni comuni dell'empolese (Firenze:) si pensa a micro zone rosse in Toscana per fermare l'avanzata delle varianti del Covid

Quando esce il nuovo Dpcm Draghi e quando entra in vigore il decreto

Stop alle riaperture e regole anche per Pasqua: quando esce il nuovo Dpcm del governo Draghi, quando entra in vigore e quando scade

Zona arancione e rossa: visita a congiunti, fidanzati e amici fuori comune

Il nuovo decreto Covid del governo Draghi aggiorna le regole sugli spostamenti. Si può andare a casa di congiunti, parenti o amici che abitano in comuni diversi, se ci si trova in zona arancione o rossa?

I comuni della Toscana in zona rossa e quelli a rischio

Alta l'allerta per le varianti del Covid-19. La lista dei comuni a rischio zona rossa si allunga e la Regione potrebbe decidere nelle prossime ore insieme ai sindaci nuovi territori rossi