martedì, 21 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaEmergenza freddo, "apriamo le stazioni...

Emergenza freddo, “apriamo le stazioni per i clochard”

Il Comune ha chiesto al Prefetto di valutare l’opportunità di aprire le stazioni per i senza fissa dimora. L’assessore Saccardi: “Una decisione non di competenza dell’Amministrazione. Nelle strutture ancora posti disponibili”.

-

“Firenze è una città impegnata da tempo e in modo rilevante per quanto riguarda l’accoglienza nel periodo invernale per i senza fissa dimora”. E’ quanto precisa l’assessore alle politiche sociosanitarie Stefania Saccardi in merito all’appello delle associazioni per l’apertura delle stazioni ferroviarie in caso di particolare freddo come rifugio per i clochard.

“Quest’anno i posti a disposizione per la cosiddetta ‘emergenza freddo’ sono addirittura di più rispetto all’inverno scorso: sono infatti quasi 200 e, oltre a un letto in cui dormire, viene garantito anche un pasto caldo e la colazione. Ed a oggi ci sono ancora dei posti disponibili. Nonostante questo c’è una parte di senza fissa dimora che preferisce non rivolgersi alle strutture dell’emergenza freddo perché restii a entrare nel circuito dei servizi sociali”.

“Come Amministrazione comunale – ha sottolineato l’assessore Saccardi – siamo sensibili all’appello arrivato dalle associazioni e, anche per questo, abbiamo chiesto al Prefetto di Firenze Andrea De Martino di valutare se, nel caso di una situazione meteorologica particolarmente avversa, ritenga opportuno fare una ordinanza che consenta l’apertura della stazione ferroviaria nelle ore notturne per accogliere i senza fissa dimora. Si tratta infatti di una decisione di stretta competenza della prefettura”, ha concluso l’assessore Saccardi.

Ultime notizie