Le sue ferite sono  state giudicate guaribili in  30 giorni, quelle della compagna in 25 giorni. Dopo la prima aggressione Guadagnolo aveva spiegato ai Carabinieri di aver riconosciuto negli aggressori due albanesi conosciuti in carcere.

Poi il gorgo di violenza di ieri sera, e le martellate che gli hanno provocato serie ferite: Guadagnolo avrebbe però chiamato l’ambulanza solo dopo molte ore dall’incidente, alle 2 di stanotte.

I Carabinieri sono al lavoro per ricostruire il doppio agguato e per capirne le vere motivazioni.