domenica, 23 Giugno 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaEx Gkn, a Firenze presidio...

Ex Gkn, a Firenze presidio e tende per sostenere la proposta di legge

Continua la protesta dei lavoratori che chiedono ai consiglieri regionali di portare in aula la proposta di legge sui consorzi pubblici per la reindustrializzazione di aree in crisi

-

- Pubblicità -

Una decina di tende e circa 30 occupanti: i lavoratori dell’ex Gkn di Campi Bisenzio sono in presidio nei giardini davanti al palazzo della Regione a Firenze. Gli operai chiedono che la proposta di legge sui consorzi industriali pubblici arrivi presto in Consiglio regionale per dare un futuro allo stabilimento produttivo fermo da quasi tre anni.

La manifestazione per l’ex Gkn e il presidio davanti a Firenze

Alcuni lavoratori dell’ex Gkn hanno piantato le tende nell’area verde del palazzo della Regione dopo la manifestazione organizzata sabato a Firenze. Al corteo, il quinto in 33 mesi di mobilitazione, hanno partecipato circa 5mila persone: ha preso il via dal cantiere di via Mariti per concludersi davanti agli uffici regionali in via di Novoli. Il presidio permanente è stato deciso per chiedere una discussione in Consiglio regionale sulla proposta di legge avanzata dallo stesso Collettivo di fabbrica dell’ex Gkn per consentire la creazione di consorzi pubblici, in cui coinvolgere Comuni, Regione, Università, cooperative e centri di ricerca, per riqualificare aree industriali in crisi.

- Pubblicità -

Per quanto riguarda lo stabilimento di Campi Bisenzio l’idea degli operai è quella di realizzare un polo delle energie rinnovabili e della mobilità sostenibile. “Le richieste sono semplici – ha fatto sapere il Collettivo di fabbrica – commissariare Qf (il gruppo che è subentrato nella gestione dell’ex Gkn, NdR), accendere un ammortizzatore, fare partire la reindustrializzazione (noi siamo pronti a produrre cargo e a discutere il piano industriale) e la Regione ci dica se e quando discute di consorzio pubblico“. Gli stessi operai sostengono un’altra protesta, quella degli studenti universitari fiorentini che si sono accampati di fronte al rettorato, in piazza San Marco, contro il conflitto in Palestina.

La proposta di legge e le aperture politiche

Questa proposta di legge, a inizio aprile, è stata inviata dai lavoratori ai gruppi in Consiglio regionale del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle, ma senza avere risposta. Un’apertura è arrivata ora dal presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo, che parlando al quotidiano La Nazione si è detto “sensibile e attento verso la battaglia della Gkn” e pronto a seguire le eventuali iniziative che saranno presentate in aula dai gruppi consiliari. I documenti sulla proposta di legge sono pubblicati sul sito del Collettivo di fabbrica dell’ex Gkn.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -