Baby “bulli” in azione con minacce ed estorsioni: è stato necessario l’intervento della madre di una delle vittime per far arrestare due ragazzini di 14 e 15 anni. Il fatto è accaduto a Scandicci, dove i carabinieri – avvertiti, appunto, dalla madre di una delle giovani vittime – hanno fermati i due minorenni.

I due ragazzini, che sono stati arrestati per estorsione, avrebbero minacciato alcuni coetanei per costringerli a consegnare somme di denaro. I minorenni fermati erano già stati denunciati, in passato, a causa di alcuni episodi analoghi.