lunedì, 6 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaFiocco rosa dopo 35 anni,...

Fiocco rosa dopo 35 anni, nasce il decimo abitante di Gagnaia di Prato

Trentacinque anni senza un nuovo abitante. Ma finalmente poco prima di Natale nasce Costanza, la decima abitante di un piccolo paesino nell'Appenino toscano.

-

La cicogna non faceva visita a Gagnaia di Prato da ben trentacinque anni. Ma finalmente è tornata e ha regalato al piccolo paesino la decima abitante: Costanza.

LA NASCITA. Era il 1976 quando venne alla luce l’ultimo abitante di Gagnaia di Prato. A nascere fu Sandro Biti, padre della piccola Costanza nata pochi giorni prima di Natale. Il registro delle nascite è stato così aggiornato dopo trentacinque anni dall’ultima volta, facendo salire a dieci il numero degli abitanti. La nuova nata, da parte di madre (Federica Calcagnini), è bisnipote di Gianni Storai detto “Giannaccio”, anarchico che nel 1921 uccise un fascista in uno scontro a Vernio. Incarcerato e poi mandato al confine, divenne amico di Umberto Terracini e di Luciano Lama. Morì nel 2002 all’età di 101 anni.

LA GIOIA DEL PAESE. Questa nuova nascita ha portato felicità e un segnale positivo per tutto il paesino dell’Appenino. In piccoli borghi di montagna come questo, le nascite sono davvero rare. Tra i “record” troviamo i 50 anni di intervallo tra una nascita e l’altra a Crocetta di Mulazzo (Massa Carrara), dove nel 2005 un maschietto nacque mezzo secolo dopo l’ultimo parto. Oppure i 15 anni di intervallo a Cecina di Bardine presso Fivizzano (Massa Carrara) in Alta Lunigiani, registrati nel 1992. Anche in questo caso a nascere fu un maschietto.

Ultime notizie