Saranno presenti, tra gli altri, il sindaco Leonardo Domenici, l’arcivescovo di Firenze, cardinale Ennio Antonelli, e il senatore Sergio Zavoli, politico e giornalista, che, oltre ad aver presentato in varie occasioni la figura e gli scritti di Chiara Lubich, ha avuto modo di conoscerla ed intervistarla. Il testo, edito da Città Nuova, contiene scritti della Lubich e di Igino Giordani, scrittore, politico e giornalista. Vi si raccontano gli albori del Movimento dei Focolari a Trento sottolineando la novità rivoluzionaria di un carisma che in pochi mesi mise a “rumore il pacifico capoluogo trentino”.

“Invitata a raccontare la nascita di questa realtà ecclesiale – hanno sottolineato gli organizzatori dell’iniziativa, tra i quali la consigliera comunale Lavinia Balata Orsatti – Chiara Lubich ne comunica “l’anima” in un testo breve, essenziale, di grande intensità emotiva legata alla forza dirompente di quanto veniva presentato: una nuova sintesi di vita cristiana, un nuovo carisma per la Chiesa e la società di oggi. Segue lo scritto di Igino Giordani, “Storia della nascente Opera di Maria”, in cui l’autore ripercorre le prime tappe del Movimento dandoci, più che una cronaca, una storia vissuta”. La cerimonia, che avrà inizio alle 17, proporrà approfondimenti sul significato spirituale, sociale e culturale dell’esperienza di vita e di pensiero della Lubich e del nascente Movimento che, partendo da Trento, è diffuso oggi in 182 Paesi dei cinque continenti.

Interverranno anche monsignor Piero Coda, docente della Pontificia Università del Laterano e preside del nascente Istituto Universitario “Sophia”, che sorgerà nella cittadella internazionale di Loppiano; il professor Suresh Upadyaya dell’Istituto Bharaty Vidhya Bavhan di Munbai in India che partecipa simposi indù-cristiani indetti dal Movimento dei Focolari; Graziella De Luca, focolarina, che è stata una delle prime compagne di Chiara Lubich. Moderatore sarà il dottor Michele Zanzucchi, direttore della rivista Città Nuova, che ha più di 50 anni di vita e conta 37 edizioni pubblicate in 22 lingue. Brani del libro verranno recitati dal professor Giovanni Avogadri e dal dottor Maffino Redi Maghenzani, accompagnati da musiche di Fabrizio e Emanuele Simonelli.