giovedì, 2 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaFirenze-Siena, l'incubo potrebbe diventare realtà:...

Firenze-Siena, l’incubo potrebbe diventare realtà: torna l’ipotesi pedaggio

Nuovo emendamento al Decreto infrastrutture, approvato alla Camera e atteso ora in Senato. Anas, che gestisce la strada, potrebbe creare società nuove per gestire le tratte stradali

-

L’incubo potrebbe diventare realtà. L’autopalio, la strada che collega Firenze con Siena e che da sempre è oggetto di polemiche infinite, potrebbe diventare a pagamento. E non è l’unica in Toscana, visto che la stessa sorte potrebbe toccare alla Bettolle-Perugia e alla Siena-Grosseto.

Nuovo emendamento in Senato

Tutto è relativo ad un emendamento al Decreto infrastrutture, approvato alla Camera e atteso ora in Senato. Anas, che gestisce la strada, potrebbe aver la possibilità di creare società nuove per gestire tratte stradali. E il riferimento potrebbe essere proprio alla Firenze-Siena. Va precisato che non c’è alcun preciso riferimento a quali strade saranno interessate, così come non si parla esplicitamente di un pedaggio ma è evidente che il rischio per gli automobilisti è proprio questo.

La politica toscana: “No al pedaggio”

Da parte della politica toscana critiche su critiche. Si chiede in particolare di chiarire i dubbi sulla norma inserita dal Governo nel decreto, proprio sul punto della possibilità di creazione di una nuova società pubblica per svolgere l’attività di gestione delle autostrade statali in regime di concessione. Ad oggi Anas gestisce 32mila chilometri di strade e autostrade: la rete comprende più di 1300 km di autostrade e raccordi autostradali non a pedaggio in gestione diretta. E in Toscana le strade interessate sono proprio la Firenze-Siena, la Bettolle-Perugia e la Siena-Grosseto. La politica sembra compatta sul “no al pedaggio”, ma gli automobilisti tremano.

Ultime notizie