giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaFirenze s'illumina di più

Firenze s’illumina di più

Sono stati 460 i nuovi punti luce realizzati dall’amministrazione comunale nel primo semestre del 2010 in collaborazione con Silfi, al grido di più risparmio energetico, più sicurezza e meno inquinamento luminoso. E i lavori vanno avanti.

-

Sono stati 460 i nuovi punti luce realizzati dall’amministrazione comunale nel primo semestre del 2010 in collaborazione con Silfi, la società fiorentina per l’illuminazione. Gli interventi hanno interessato sia il centro che la periferia, con l’obiettivo di un maggiore risparmio energetico, del contenimento dell’inquinamento luminoso e più in generale della riqualificazione delle strade e delle piazze, nel quadro di un riordino impiantistico pensato e realizzato in un contesto di arredo urbano che renda la città non solo più sicura ma anche più bella e godibile.

NUOVI LAVORI. I lavori stanno andando avanti anche nel corso di questo mese di agosto e sono in corso in via dei Bruni (26 nuovi punti luce nel tratto via Levi-vicolo di San Marco Vecchio) e in via Gabriele D’Annunzio (95 nuovi punti luce a risparmio energetico e con migliore percezione luminosa); a seguire sono previsti interventi anche in piazza dell’Isolotto, piazza dei Giudici, piazza Brunelleschi, piazza dei Davanzati, piazza San Firenze con via dei Gondi, via dei Leoni e via della Ninna.

L’ELENCO. Gli interventi già completati rientrano sia nel nuovo Piano comunale di illuminazione pubblica, sia nel quadro dei lavori di manutenzione straordinaria. Eccoli in dettaglio:

Viale Milton (70 punti luce). Nell’ottica di una riqualificazione un di contesto ambientale caratteristico come quello delle strade adiacenti al Mugnone, sono stati sostituiti tutti i 35 pali esistenti, installandone altrettanti nuovi alti 7 metri, con doppio corpo illuminante sia per la carreggiata che per il marciapiede. Le lampade installate sono a luce bianca di ultima generazione, ad elevata efficienza luminosa, rivolte sia sul lato strada che sul marciapiede. L’impianto è inoltre dotato di dispositivi di regolazione automatica del flusso luminoso e della potenza impegnata su ogni singolo punto luce, in modo da non rendere necessario lo spegnimento alternato dei punti luce, conservando l’uniformità della luce sulla strada.
Largo Martiri della Foibe e svincolo Viale Strozzi–Via dello Statuto (8 punti luce). Nel largo, era privo di illuminazione, sono stati installati 4 nuovi pali da 10 metri. L’intervento è stato coordinato con i lavori di nuova asfaltatura e sistemazione dell’area. Sempre nel contesto del miglioramento della direttrice Ponte Rosso–Milton–Viale Strozzi, è stata potenziata la torre faro con la sostituzione dei vecchi fari con apparecchi di nuova generazione.
Via de Morelli (29 punti luce). E’ stato completato l’impianto da via Poccetti a via Santa Maria a Marignolle ed ammodernato il tratto precedente, con pali alti 6 metri dotati di lampade con elevata efficienza luminosa e resa cromatica.

Via delle Campora (81 punti luce.). Nell’ambito dell’ intervento di lavori edili eseguiti per la costruzione di una nuova infrastruttura sotterranea, è stato riqualificato un tratto di strada collinare lungo circa 2 km. Nell’ultimo tratto, prima senza luce, è stato completato l’impianto di illuminazione ad utilità dell’abitato. L’impianto è stato inserito in un contesto ambientale di particolare pregio paesaggistico che ha reso necessarie cautele particolari dovute alle notevoli difficoltà operative; i pali sono alti non più di 6 metri e, laddove possibile, i punti luce sono stati installati a parete. Il punto luce utilizzato ripropone in chiave moderna l’antico “piatto” con lampade ad incandescenza, riaggiornato con lampade a luce bianca, di tonalità calda e brillante.
Via Caracciolo (47 punti luce ) e via Pepe (10 punti luce). Anche questo è stato un intervento di particolare pregio, in continuità paesaggistica e di arredo con Viale Milton, ed ha raggiunto pienamente l’obiettivo di migliorare l’illuminazione di una importante direttrice di marcia, migliorandone la fruibilità serale per i pedoni. I pali esistenti sono stati sostituiti con nuovi pali da 7 metri, dotati di lampade a luce bianca di ultima generazione, con elevata efficienza luminosa, sia lato strada che sul lato marciapiede. Nel tratto stradale affiancato da aree a verde destinate ai pedoni, i pali hanno la doppia funzione di illuminare sia la strada che i giardini lungo il Mugnone. Ogni punto luce è dotato di regolazione del flusso luminoso che consente di ridurre l’energia assorbita del 50% durante le ore notturne, evitando lo spegnimento alternato.
Via delle Cerbine, via Luisa San Felice, Via Salvini, via Cirillo, via Pagano, via Poerio (37 punti luce). Nel quartiere delle Cure vengono sostituiti i corpi illuminanti ed i sostegni anche in alcune strade limitrofe a via Cracciolo. Sono stati installati apparecchi illuminanti con regolazione del flusso su due livelli, in modo da non rendere necessario lo spegnimento alternato dei punti luce, ma di mantenere uniformità di luce regolandone l’intensità per ogni singola sorgente, con notevole aumento della sicurezza notturna ma senza sprechi energetici. Per adesso sono stati installati 20 punti luce, gli interventi si concluderanno con l’ultimazione dei lavori in Via Cirillo, via Poerio e via Pagano.

Via Valdera (9 punti luce) e via Valdegola (3 punti luce). Sono stati installati nuovi apparecchi di illuminazione su pali in acciaio alti 8 metri.
Piazza Alberti e Cavalcavia dell’Affrico (49 punti luce). L’intervento di ammodernamento di piazza Alberti ha previsto il completamento del lato della piazza verso il centro storico e la sostituzione dei vecchi pali all’interno dell’aiuola spartitraffico, nell’ottica di un completamento avviato nel 2008. I 7 pali di arredo urbano, con singolo e doppio punto luce, alti 9 e 10 metri, sono dotati di 10 nuovi apparecchi con sorgenti a scarica a luce bianca; integrati con i 3 a parete sul lato via Lorenzo di Credi, portano ad una uniformità dell’intervento sull’intera piazza. Due pali con 4 apparecchi dello stesso tipo sono installati vicini al Cavalcavia dell’Affrico per illuminarne la rampa di risalita, completata con l’installazione di 20 corpi illuminanti sul cordolo dello spartitraffico ad altezza di 90 cm.
Via Guelfa, tratto via Nazionale- via Cavour (35 punti luce). Sono stati installati 35 impianti a proiezione con ottica cut-off, ad integrazione del sistema a lanterna già esistente.
Via Sant’Orsola (8 punti luce). Sono stati installati 8 impianti a proiezione.

MANUTENZIONE. In varie strade della città, per interventi di manutenzione straordinaria, sono stati inoltre installati nuovi apparecchi:

Via Cigoli (10 punti luce); via Pietro da Cortona (9 punti luce); via Lippo Memmi (6 punti luce); via Franceschini (6 punti luce); via Berlinghieri (6 punti luce); via Chimenti (5 punti luce su palo da 9 metri); viuzzo delle Lane (5 punti luce); via delle Sciabbie (9 punti luce); via Aretina pressi Loretino (3 punti luce nel percorso al sovrappasso); via Ragazzi del 99 (2 punti luce); piazza Vasari (3 punti luce), piazza San Salvi (n.1 punto luce per il nuovo attraversamento pedonale). In piazza San Pier Maggiore sono stati installati 4 punti luce ad incasso a terra per illuminazione architettonica; mentre a Villa Corsini a Castello è stato realizzato un intervento di illuminazione architettonica, dopo la fine dei lavori di restauro, con installazione di 5 proiettori a luce bianca e 5 candelabri restaurati dotati di lanterna artistica.

Ultime notizie