Due lunghi striscioni con scritto “Sì aeroporto”, calati sulla facciata del palazzo di Firenze Fiera. È il flash mob andato in scena nella mattinata di lunedì 28 gennaio in piazza Adua e organizzato dal comitato “Sì aeroporto” che riunisce cittadini, associazioni di categorie, imprenditori, sindacati e mondo politico per sostenere la realizzazione della nuova pista dello scalo fiorentino.

Aeroporto di Firenze, il flash mob

Quattro persone imbracate si sono calate dal tetto del palazzo srotolando i due enormi cartelli, mentre in piazza erano presenti mille persone. La manifestazione è poi continuata all’interno con un speech corner in cui i partecipanti hanno spiegato perché sono a favore del progetto.

Tra loro molti volti della politica e del mondo economico: la vice-presidente di Confindustria Antonella Mansi, il presidente della Camera di commercio di Firenze Leonardo Bassilichi, il presidente di Confindustria Firenze Luigi Salvadori, ma anche il sindaco di Firenze Dario Nardella, il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, il sovrintendente del Maggio musicale Cristiano Chiarot, il vicepresidente della Fiorentina Gino Salica oltre a rappresentanti della Cisl.

Il video

I “passi” della nuova pista

L’iniziativaarriva alla vigilia della conferenza dei servizi in programma il 29 gennaio a Roma, che potrebbe essere l’ultimo passo prima del via libera alla nuova pista parallela dell’aeroporto di Firenze. Tutta l'operazione è però legata anche alla commissione, istituita dal ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, per valutare i costi-benefici della nuova pista parallela all'autostrada.