“Non è mai arrivata alcuna richiesta ufficiale, ha precisato un consigliere dell’Opera di Santa Croce, Antonio di Marcantonio, che ha aggiunto anche: “Ho sempre dimostrato la mia contrarietà: non ha senso rompere una tomba per andare a disturbare un uomo del passato”. “Senza dimenticare – ha aggiunto – che per una riesumazione occorre un lungo iter burocratico“.