Vengono dal Sudamerica, e in particolare da Argentina e Brasile, Uruguay, Venezuela e Cile, dagli Stati Uniti e dal Canada, dall’Australia e anche dall’Europa, ovvero dalla Scozia, dall’Irlanda, dalla Svizzera e dalla Francia. Sono i 65 giovani toscani all’estero che attualmente frequentano i corsi di lingua e cultura italiana all’Università per stranieri di Siena e a quella di Pisa.

La possibilità di soggiornare in Toscana per un breve periodo di studio è stata offerta loro dalla Regione Toscana, che sostiene le spese di vitto e alloggio e quelle del corso e si accolla la metà del costo del biglietto aereo.