sabato, 16 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaGuida sicura, un ''portachiavi-semaforo'' per...

Guida sicura, un ”portachiavi-semaforo” per dare il via libera (o meno) alla guida

''Occhio al rosso, se l'alcol ti guida non guidare'' è lo slogan scelto da Fipe Confcommercio Firenze per promuovere un'iniziativa di prevenzione dell'abuso di alcol. Il tasso alcolemico nel sangue sarà indicato da un ''portachiavi-semaforo''.

-

“Occhio al rosso, se l’alcol ti guida non guidare”. E’ lo slogan scelto da Fipe Confcommercio Firenze per promuovere una nuova iniziativa di prevenzione dell’abuso di alcol nei locali pubblici del territorio.

TASSO ALCOLEMICO. Attualmente, gli apparecchi per rilevare il tasso alcolemico sono in dotazione a tutti i locali di intrattenimento e pubblici esercizi, come previsto dalla legge, che osservano un orario di apertura oltre le 24. La norma, però, non obbliga l’esercente a proporne l’utilizzo alla clientela. Per questo da domani, in venti locali serali e di intrattenimento i giovani saranno invitati alla verifica del tasso di alcol nel sangue. I controlli saranno effettuati al termine della serata, al momento dell’uscita dal locale.

‘IL ”PORTACHIAVI-SEMAFORO”. L’apparecchio che sarà utilizzato per la verifica del tasso alcolico, è un piccolo portachiavi a forma di semaforo. Dopo il soffio, l’apparecchio, si colora di verde, giallo o rosso dando o meno, il via libera alla guida.

IMPEGNO. “Da tempo ci impegniamo concretamente contro ogni abuso – ricordano Andrea Angelini , Vicepresidente Fipe Confcommercio Firenze e Riccardo Tarantoli, vicepresidente Silb – e ci preme ricordare che l’iniziativa segue alla nostra proposta, accolta dall’amministrazione, di integrare il regolamento sulla somministrazione di alimenti e bevande con una disposizione che vieta ai pubblici esercizi di invitare con qualsiasi mezzo al consumo reiterato di alcol. Siamo felici di poter contare sul sostegno dell’Amministrazione di Firenze che, sul tema della prevenzione, ha sempre dimostrato sensibilità”.

RADIO FIRENZE. Media partner dell’evento sarà Radio Firenze, la nuova emittente che si rivolge soprattutto al mondo dei giovani. “Questa campagna è perfettamente in sintonia con la nostra mission – spiega Lapo Pretelli, station manager di Radio Firenze – da domani twitteremo e trasmetteremo messaggi di sostegno all’iniziativa di Fipe Confcommercio. Prossimamente promuoveremo anche sondaggi e giochi con gli ascoltatori per rafforzare il messaggio”.

PREVENZIONE. Il portachiavi-semaforo si inserisce in un quadro di altre iniziative che ha visto Fipe attiva ormai da tempo. “Abbiamo cominciato nel 1998 – ricorda Angelini -. La prevenzione in materia di sicurezza stradale per noi è un elemento fondamentale della nostra attività. Ci sembra di aver trovato una soluzione interessante, non sempre gli alcol test, disponibili nei locali, sono utilizzati dai ragazzi. Avvicinandoli, in maniera anche giocosa, possiamo contribuire a far cambiare questa tendenza dando, al tempo stesso, un preciso segnale contro la cultura dell’eccesso”.

SENSIBILIZZAZIONE. “È un segnale importante quello che si vuole dare con questa iniziativa – ha sottolineato l’assessore alle politiche giovanili e al turismo Cristina Giachi – abbiamo sposato questa campagna nella consapevolezza che solo una stretta alleanza e una collaborazione continuativa tra Comune e categorie economiche può rendere incisiva ed efficace l’azione preventiva, facendo compiere quel salto di qualità dalla semplice informazione alla formazione permanente. L’alcol è il terzo fattore di morte nel nostro Paese ed è importante che i giovani si rendano conto dei rischi che comporta attraverso una cultura del bere responsabile e del sano divertimento”.

Ultime notizie