giovedì, 21 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Hendel si traveste da Leonardo...

Hendel si traveste da Leonardo e Dante, per insegnare a non sprecare acqua/Foto

Realizzata con spot tv e radiofonici, la pubblicità progresso è promossa da Publiacqua in collaborazione con Regione Toscana, e sarà diffusa attraverso giornali, radio, televisioni, internet, social network, autobus e manifesti in tutti i 49 comuni della Toscana centrale dove Publiacqua gestisce il servizio idrico.

-

“Chi spreca l’acqua lo metto all’Inferno!”. Così si presenta lo slogan di Paolo Hendel nei panni di Dante per la prima campagna di comunicazione italiana sul tema del risparmio idrico, “Acqua usiamola a modino” che partirà il primo giugno.

GLI SPOT. Realizzata con spot tv e radiofonici, la pubblicità progresso è promossa da Publiacqua in collaborazione con Regione Toscana, e sarà diffusa attraverso giornali, radio, televisioni, internet, social network, autobus e manifesti in tutti i 49 comuni della Toscana centrale dove Publiacqua gestisce il servizio idrico. Dal primo giugno saranno attivati anche i profili Facebook e Twitter, oltre il sito internet www.acquausiamolabene.it, interamente dedicato a come potere risparmiare acqua.

LA CAMPAGNA ANTISPRECO. Alla presentazione degli spot al cinema Odeon erano presenti Paolo Hendel, il presidente di Publiacqua Erasmo D’Angelis e il regista Giancarlo Torri. “Questa campagna di comunicazione, che è una vera e propria Pubblicità Progresso contro lo spreco di acqua, serve perché negli ultimi dieci anni abbiamo dovuto far fronte a tre lunghi periodi di siccità dovuti ad un cambiamento climatico che spinge ad assumere stili di vita e di consumo diversi – ha spiegato il presidente D’Angelis – Il tema è vitale perché consumiamo ogni giorno 200 litri di acqua a testa, e veniamo da un’emergenza idrica che solo ora sta piano piano rientrando: il nostro lago di Bilancino è risalito di due metri nell’ultimo mese, con una decina di milioni di metri cubi in più grazie alle ultime piogge, ma non basta. Abbiamo evocato i grandi fiorentini del passato, Dante, Leonardo e Petrarca, per aiutarci a far passare messaggi positivi con una giusta dose di leggerezza e ironia resa possibile dal comico Hendel”. Come testimonial sono stati scelti i volti noti del cinema e della comicità italiana come Paolo Hendel, che vestirà i panni dei protagonisti dei tre spot, Dante, Leonardo da Vinci e Petrarca, e Chiara Francini, nei panni di Beatrice, ma anche giovani attori come Aulo Sarti, Elena Bernardini e Beatrice Schiaffino. La regia è della Vertigo Film di Giancarlo Torri. Al progetto ha collaborato anche la Italy Film Investments.

HENDEL E FRANCINI NEI PANNI DI DANTE E BEATRICE. “Spot divertenti ma per una campagna che ha un forte valore morale, che vuole far capire che l’acqua è un bene prezioso e necessario per la vita. Durante le riprese degli spot, mi sono soffermato a pensare a quanti errori commettiamo ogni giorno, io compreso, lasciando rubinetti aperti mentre ci laviamo i denti, arrivando a sprecare per questa semplice azione 30 litri d’acqua, o annaffiando con acqua potabile le piante – ha detto il comico Hendel –. Piove poco e male e nei momenti sbagliati, ci avviciniamo all’estate e il caldo arriverà, ma non abbiamo una riserva sufficiente per poter stare tranquilli e continuare a sprecare acqua potabile, che bisogna imparare ad usare con criterio”. I tre spot televisivi sono stati realizzati presso il set di Villa Le Corti-Principe Corsini a San Casciano Val di Pesa nel Chianti. Tra battute e sketch esilaranti, attori in costume e la perfetta riproduzione del Fontanello di Piazza Signoria, potremo vedere Dante e Beatrice, Leonardo da Vinci e la Gioconda, Francesco Petrarca e Laura, tutti impegnati ad insegnare il risparmio e l’uso responsabile dell’acqua, ma anche a sottolineare l’ottima qualità dell’acqua del rubinetto.

Ultime notizie

Posso tornare a casa dopo le 22? Le regole del Dpcm per il rientro nell’abitazione

Quando è consentito il rientro alla propria abitazione durante il coprifuoco: dopo una cena da amici si può tornare a casa, anche se sono passate le 22 o si rischia una multa?

Decreto ristori 5: quando esce il testo e quando arriva in Gazzetta Ufficiale

Dal bonus per lo sport al superamento dei codici Ateco per il contributo a fondo perduto: quando esce il testo del decreto ristori 5, il primo (e forse l'unico) provvedimento economico Covid che arriva nel 2021

Zona arancione e rossa, visite ai congiunti: si può andare fuori comune?

Si possono vedere i congiunti che abitano in Comuni diversi, se ci si trova in zona arancione o rossa? Le regole per gli spostamenti e le deroghe introdotte dal decreto Covid di gennaio 2021

Toscana, zona gialla fino a quando: rischio arancione nel weekend?

Fino a quando i dati sui contagi saranno sotto controllo, la Toscana resterà in zona gialla e non passerà in arancione: la conferma o meno del colore arriverà alle porte del fine settimana