Si chiama Melampo, è un progetto sperimentale innovativo per addestrare cani destinati a disabili con deficit motorio per aiutarli nelle normali operazioni di tutti i giorni. Melampo è stato ideato dalla Scuola Nazionale Cani Guida di Scandicci in collaborazione con l’Azienda Sanitaria 10 di Firenze ed è stato presentato oggi al 2° Congresso Nazionale organizzato dalla S.I.RIA (Società Italiana Riabilitazione) che si tiene al Teatro La Pergola di Firenze.

Il progetto durerà 24 mesi e si propone di creare i primi team operativi uomo/cane, fornendo ai diversamente abili con deficit motorio non solo l’animale formato ma anche la disponibilità a farlo partecipare attivamente alla sua formazione. Le abilità necessarie all’addestramento saranno acquisite tramite il metodo definito ‘gentile’ che non prevede cioè l’impiego di metodi coercitivi nei confronti degli animali, in linea con quello che viene attualmente! applica to nell’addestramento dei cani guida per non vedenti.

I cani preparati saranno in grado di soddisfare alcune esigenze specifiche degli assegnatari: aprire e chiudere porte e sportelli, portare telefoni, accendere e spengere luci, portare il giornale e la spesa, raccogliere oggetti caduti a terra, caricare il cestello della lavatrice e soprattutto infondere fiducia nelle proprie capacità ai disabili che saranno in grado di sviluppare, attraverso l’apporto del cane, nuove abilità.

Nella fase attuativa del progetto agli operatori della Scuola Nazionale Cani Guida per Ciechi si aggiungeranno anche quelli del centro residenziale di riabilitazione Villa ‘Il Sorriso’ che affiancheranno i disabili secondo un percorso calibrato sulle loro specifiche esigenze durante la formazione da parte del team di addestratori. La Scuola Nazionale Cani Guida per Ciechi con questo nuovo progetto, dopo l’addestramento di cani guida per non vedenti e lo svolgimento di programmi di Pet-Therapy, consolida il primato di Struttura all’avanguardia nel campo dell’addestramento di cani di utilità sociale.