Hanno partecipato oltre 300 alunni delle scuole medie inferiori e superiori , esponenti politici tra cui l’assessore alla pubblica istruzione Daniela Lastri e quello alla cultura della Regione Toscana Paolo Cocchi, e degli Istituti Storici della Resistenza di Firenze e Grosseto Ivano Tognarini e Luciana Rocchi ed il direttore generale dell’ufficio scolastico regionale Cesare Angotti.

L’iniziativa, istituita nel 2004 dal Parlamento italiano e patrocinata dalla Regione Toscana, dal comune di Firenze, dal Quartiere 4, dall’Istituto Storico della Resistenza in Toscana, dall’Anpi e dall’Associazione Nazionale Ex Deportati, ha voluto ricordare la figura di Sergio Rusich, antifascista e partigiano, attraverso il libro “ Da Pola a Firenze: il secolo dell’esodo. Sergio Rusich e la sua storia “, curato dalla figlia Silvia e da Franco Quercioli.

Si è poi proseguito con gli interventi degli alunni delle diverse scuole i quali hanno presentato immagini, letture e musiche sul dramma delle foibe insieme agli attori Anna Meacci ed Andrea Muzzi.

Il Comune di Firenze ha reso omaggio al Giorno del Ricordo anche attraverso l’allestimento di una mostra  nel cortile della Dogana di Palazzo Vecchio, dal titolo “ Fascismo, Foibe, Esodo “, patrocinata dal consiglio regionale della Lombardia e a cura della Fondazione Memoria della Deportazione.