sabato, 20 Luglio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaIl Giorno della Memoria 2009

Il Giorno della Memoria 2009

Più di 250 iniziative saranno organizzate in tutte le province toscane per il Giorno della Memoria 2009, in particolare coinvolgendo i ragazzi, in modo da fargli conoscere e non ripetere gli orribili fatti della seconda guerra mondiale.

-

- Pubblicità -

Il convoglio, ormai al suo sesto “viaggio”, porterà oltre 500 ragazzi e 100 insegnati delle scuole toscane ad Auschwitz e a Cracovia, grazie al contributo della Regione e della Fondazione Museo e Centro di Documentazione della Deportazione e Resistenza – Luoghi della Memoria Toscana di Figllne e di Prato, realizzato in collaborazione con le Province toscane, il Circodario Empolese-Valdelsa e le Aziende Regionali per il Diritto allo Studio Universitario dei tre Atenei toscani.

 

- Pubblicità -

Oltre alla visita ai campi di Auschwitz e Auschwitz-Birkenau è prevista anche una serata di musica: il concerto di musica Klezmer il 26 gennaio alla Sinagoga Tempel di Cracovia. Gli studenti inoltre avranno la possibilità di incontrare le sorelle Andra e Tatiana Bucci che da bambine vissero l’esperienza della deportazione, Marcello Martini, giovane staffetta partigiana della resistenza toscana che a 14 fu deportato a Mauthausen, e Maria Rudolf che a 17 anni fu partigiana e venne prima improgionata a Gorizia e TRieste e poi deportata a Auschwitz, quindi a Flossenburg e Plauen.

Ma la storia di chi dovette affrontare questa terribile esperienza verrà riportata alla memoria anche attraverso la proiezione dell’intervista a Piero Terracina, deportato a 15 anni e tramite il progetto “Un nome, una storia: uno di noi“. Ogni ragazzo pronuncerà il nome di una delle vittime del campo di concentramento, ricordandone la storia personale.

- Pubblicità -

In tutte le province toscane comunque sono previsti incontri con testimoni, seminari, mostre, film, spettacoli, presentazioni di libri e documentari. Ricordiamo in particolare la rassegna cinematografica “Il cinema della memoria”, all’Auditorium dell’Istituto Stensen dal 22 al 24 gennaio, dove verranno proiettati “L’ultimo treno” di Dana Vàvrovà e Joseph Vilsmaier, “Alla fine arrivano i turisti” di Robert Thalheim e “Il boschetto delle betulle” di Marceline Loridan Ivens.

Per gli appassionati di teatro invece insieme a Fondazione Toscana Spettacolo sono state organizzate dieci rappresentazioni che saranno in scena dal 19 gennaio al 7 febbraio. Il programma completo degli eventi può essere scaricato dal sito www.regione.toscana.it/cultura/memoriadelpassato.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -