giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaIl maltempo si abbatte sulla...

Il maltempo si abbatte sulla Toscana: tre donne morte nella notte a Prato

Si tratta di cittadini cinesi, recuperati dai Vigili del Fuoco in via Ciulli all'interno di un sottopasso che era stato invaso dall'acqua a causa delle forti piogge che hanno colpito la zona. Nella notte interventi dei pompieri e della protezione civile al lavoro anche in provincia di Firenze.

-

Un’ondata di violento maltempo ha investito questa notte diverse zone della Toscana, causando anche la morte di tre persone, a Prato.

L’ALLERTA. Dalle 12 di ieri la regione Toscana aveva emesso un avviso di allerta meteo valido fino alle 12 di oggi, martedì 5 ottobre, e il maltempo si è puntualmente abbattuto su diverse zone della regione.

PRATO. A Prato la situazione peggiore nella notte: a causa delle forti piogge, infatti, tre persone hanno perso la vita. Si tratta di tre donne cinesi, i cui corpi sono stati recuperati dai Vigili del Fuoco in via Ciulli all’interno di un sottopasso che era stato invaso dall’acqua.

SOTTOPASSO. Le tre vittime erano a bordo di un’auto. Due di loro sono morte rimanendo intrappolate nella vettura, la terza, che era riuscita ad uscire, è stata travolta dall’ acqua. Nel sottopasso è stata trovata anche un’altra auto, senza persone a bordo.

RINFORZI. La provincia di Prato è stata una delle zone più colpite dal maltempo: per far fronte all’emergenza, sono stati richiesti rinforzi dei vigili del fuoco anche da Arezzo e Siena.

FIRENZE. Ma il maltempo, questa notte, si è fatto sentire anche in provincia di Firenze, con piogge molto abbondanti sulla piana fiorentina, sul Mugello e sull’empolese. In queste zone, nelle scorse ore sono state registrate precipitazioni abbondanti, con cumulati fino a 50mm/h.

ALLAGAMENTI. Per questo, sempre nella notte, squadre dei Vigili del Fuoco, della Provincia di Firenze e del Volontariato di protezione civile sono impiegate nelle operazioni di ripristino in seguito ad allagamenti.

OMBRONE. Alle 6 di questa mattina  è stato superato il primo livello di guardia del fiume Ombrone Pistoiese. Al momento si registrano numerose criticità legate ad allagamenti di strade e locali seminterrati.

CONSIGLIO REGIONALE. “Un pensiero forte” alle donne morte nel sottopasso ferroviario a Prato, nel corso della nottata. Alberto Monaci, presidente del Consiglio regionale, apre la seduta dell’aula, questa mattina, con un intervento sugli ultimi, tragici, fatti di cronaca. Rivolto al presidente della Giunta regionale, Enrico Rossi, Monaci chiede “di conoscere, se possibile anche a conclusione dei lavori, dinamiche e cause di quanto accaduto”, così da “prendere iniziative sui territori e per le famiglie colpite dalla tragedia”.  

Il presidente dell’assemblea, che ricorda comunque come “nella nostra Regione si cerca di rispettare le norme, anche se fatti imprevisti determinano disgrazie difficilmente spiegabili”, ricorda anche altre tragedie degli ultimi giorni. Quella sul lavoro a Pietrasanta (lunedì 4 ottobre), quelle che riguardano “i nostri soldati che vanno in giro a portare pace e spesso sono fatti oggetto di violenze: ogni alba – conclude Monaci – ci sottopone una riflessione, e non tutte sono liete”.

Ultime notizie