venerdì, 3 Dicembre 2021

Il Pd fa festa a Firenze, con Mentana e i big della politica

Venti giorni di politica, informazione e musica al ''fresco'' del parco delle Cascine. Parte domani, 24 agosto, la Festa democratica del Pd metropolitano di Firenze.

-

Venti giorni di politica, informazione e musica al ”fresco” del parco delle Cascine. Parte domani, 24 agosto, la Festa democratica del Pd metropolitano di Firenze, che fino al 12 settembre proporrà cento dibattiti e venti concerti, con duecento volontari impegnati ogni sera.

TRA BIG E AMMINISTRATORI LOCALI. Quattro le aree dibattiti, tra cui il parco centrale per i big della politica e del mondo dell’informazione (da Enrico Mentana a Rosy Bindi, da Giovanni Floris a Massimo D’Alema) e lo spazio “Diglielo!”, che ospiterà mezz’ora di botta e risposta tra i cittadini e i presidenti dei quartieri fiorentini, gli assessori comunali, provinciali, regionali (le domande possono essere inviate a [email protected]). E poi concerti, per un programma curato dai Giovani Democratici (leggi l’articolo), stand gastronomici e gli immancabili giochi che risalgono all’era delle “Feste dell’Unità”.

TEMA. A fare da filo conduttore nelle tre settimane di incontri saranno le questioni legate all’informazione, ma a tenere banco sarà anche la questione della manovra bis e le vicende internazionali, come il futuro della Libia (l’8 settembre ci sarà anche il blogger libico Hassan Al Djahmi).

GRANDI NOMI. Nel parco delle Cascine arriveranno, tra gli altri, Enrico Mentana e l’amministratore delegato di La7 Giovanni Stella (25 agosto), il nuovo direttore de L’Unità Claudio Sardo e Sergio Staino (1 settembre), Corrado Formigli, Corradino Mineo di Rainews e Luca Sofri de Il Post (3 settembre). Da non perdere una delle poche uscite pubbliche di Eugenio Scalfari, fondatore di “Repubblica” (7 settembre), l’incontro con Giovanni Floris di Ballarò e il direttore del Messaggero Mario Orfeo (8 settembre), il faccia a faccia tra Maria Luisa Busi e il direttore di Europa Stefano Menichini (9 settembre).

POLITICI. Sul palco centrale, saliranno anche diversi ospiti politici. Tra questi l’ex ministro del Lavoro Cesare Damiano (27 agosto). Poi, il giorno seguente, sarà la volta di Giuseppe Civati, consigliere regionale lombardo. II 2 settembre arriverà a Firenze la presidente dell’assemblea del Pd Rosy Bindi e, in una serata dedicata al decimo anniversario dalla strage delle Torri Gemelle, Massimo D’Alema.

POLITICI “DEL POSTO”. Spazio poi agli amminisrtratori locali: il presidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci (31 agosto), il sindaco di Firenze Matteo Renzi (10 settembre), il presidente della Regione Enrico Rossi e il segretario del Pd toscano Andrea Manciulli (12 settembre).

SOCIAL NETWORK.- Infine torna Frattocchie 2.0, il seminario dedicato al rapporto tra social media, politica e società organizzato dalla Direzione nazionale del Partito Democratico. Dal 2 al 4 settembre, Firenze ospiterà la terza edizione del corso di formazione, che coinvolge cento giovani da tutta Italia.

IL COMMENTO. “L’informazione – dice il vice-reponsabile Informazione e Cultura del Pd nazionale, Francesco Verducci – è il cuore pulsante delle nostre democrazie. In Italia dall’inizio degli anni novanta viviamo un asfissiante conflitto d’interessi che condiziona la libertà e il pluralismo. In questi venti giorni, a Firenze faremo in modo che questo tema torni principale e urgente nell’agenda politica per ricostruire l’Italia”.

INFO. Il programma completo della Festa Democratica di Firenze è consultabile sul sito ufficiale della manifestazione. Ecco invece tutti gli eventi musicali.

Ultime notizie