sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Il Pd in festa a...

Il Pd in festa a Firenze

Inizia oggi la prima Festa Democratica, che animerà la Fortezza da Basso per quindici giorni, fino al 7 settembre. Numerosi i dibattiti politici in programma, ma non mancheranno spazi destinati alla cultura, allo spettacolo e alla gastronomia.

-

Al via la prima “Festa Democratica”. Innovazione, ma senza dimenticare la tradizione delle grandi feste popolari che hanno contraddistinto la vita dei partiti predecessori del Partito Democratico. Le feste rappresentano un tratto distintivo molto forte del Pd, rappresentano il radicamento del Partito Democratico sul territorio”. Così Luca Sani, coordinatore esecutivo Pd Toscana, parla, soddisfatto, del lavoro che è stato fatto per organizzare la Festa e della sua importanza. Sani mette in luce l’importanza della scelta di Firenze per ospitare la prima Festa Democratica: “La Toscana, con questa Festa e con le feste che l’hanno preceduta, che si sono svolte in tutto il territorio regionale, si presenta come luogo d’elezione del Pd”.

Anche Andrea Barducci, coordinatore metropolitano Pd Firenze, ha ribadito la su soddisfazione per la scelta della nostra città: “Ringrazio il Pd nazionale per la scelta di Firenze”. Ringraziamenti anche per i tanti volontari, circa 5000, che si sono impegnati ad organizzare la Festa e che a partire dal 23 agosto saranno impegnati ad animare l’evento. “Vedere i tanti volontari e militanti che sono rimasti a Firenze del mese di agosto per organizzare la Festa Democratica ha per noi un significato molto importante – sottolinea Giacomo Billi, coordinatore cittadino Pd- ci fa capire che il partito è vivo ”.

Come spiega Osvaldo Miraglia, responsabile feste Pd Firenze, a differenza delle altre feste di partito che si sono svolte alla Fortezza da Basso, quest’anno per la prima volta verranno utilizzati quasi tutti i padiglioni e gli spazi della Fortezza: la Festa, infatti si estenderà per circa 90 mila metri quadrati, saranno presenti 15 stand gestiti dal partito, tra i quali ci sarà anche un punto di ascolto che permetterà di dialogare con le amministrazioni locali. Gli stand gestiti dai circoli del Partito Democratico esalteranno la cucina toscana, dalla più innovativa a quella tradizionale, con uno spazio dedicato anche al lampredotto. Non mancheranno stand che porteranno in Fortezza i sapori di cucine esotiche, in particolare la cucina sudamericana (carni argentine, churrascaria brasiliana e specialità caraibiche), i sapori speziati dei piatti arabi, la piccante cucina messicana, i particolari cibi indiani e i piatti tipici di Spagna e Stati Uniti. Il tutto accompagnato da bevande tipiche della tradizione italiana ed europeo come il vino e la birra, e dalle specialità latine che hanno conquistato anche il nostro paese come il mojito e il cuba libre.

I quindici giorni della Festa, dal 23 agosto al 7 settembre, prevedono un programma ricchissimo di eventi, non solo politica, ma anche spettacolo e cultura.d aprire la Festa saranno il ricordo di Bruno Trentin, ad un anno dalla sua scomparsa, e l’arrivo alla Fortezza del pullman simbolo della petizione “Salva l’Italia”.
Innovativa la chiusura della Festa. A differenze delle precedenti feste di partito che si concludevano con un vero e proprio comizio da parte del leader, invece, sabato 6 settembre Walter Veltroni sarà intervistato da Enrico Mentana e domenica 7 si potrà assistere all’intervista al sindaco di Firenze Leonardo Domenici .

Molti gli eventi culturali che affiancheranno la Festa. Per la prima volta, nel padiglione Cavaniglia, è stata allestita una libreria di 1500 metri quadrati che ospiterà 100.000 i volumi. Spazio alle letteratura anche negli incontri che vedranno protagonosti 30 scrittori che nelle 2 settimane di Festa presenteranno i loro scritti accompagnati da giornalisti, intellettuali e personaggi del mondo politico. La Festa, inoltre, ospiterà l’ultima mostra di Bertina Lopes dal titolo “La forza più grande di una rivoluzione è l’amore”, dedicata al compleanno di Nelson Mandela.

Immancabili gli spettacoli dal vivo. Molti i cantanti che si esibiranno alla Fortezza, da Max Pezzali ai Pooh, presente anche una ricca programmazione di serate dedicate alla musica popolare italiana e alla musica d’autore con quattro serate a tema su De Gregori, Gaber, Rino Gaetano e Bertoli.


Ecco i principali eventi della Festa Democratica. Il programma dettagliato è disponibile sul sito ufficiale della Festa Democratica www.festademocratica.it

 

Dibattiti politici e interviste

23 agosto Enrico Letta – Raffaele Bonanni
24 agosto Sergio Chiamaparino – Umberto Bossi
24 agosto Nicola Latorre – Altero Matteoli
26 agosto Vannino Chiti – Roberto Formigoni
27 agosto Ermete Relacci – Grazia Francescato
28 agosto Pierluigi Bersani – Giulio Tremonti
29 agosto Rosy Bindi – Antonio Di Pietro
30 agosto Marco Minniti – Roberto Maroni
1 settembre Anna Finocchiaro – Pierferdinando Casini
1 settembre Intervista a Francesco Marini
2 settembre Vincenzo Cerami – Sandro Bondi
2 settembre Giuseppe Fioroni – Paolo Ferrero
2 settembre Intervista a Dario Franceschini
3 settembre Giuliano Amato – Gianfranco Fini
3 settembre Intervista a Massimo D’Alema
4 settembre Antonello Soro – Elio Vito
4 settembre Piero Fassino – Franco Frattini
4 settembre Cesare Damiano – Guglielmo Epifani
5 settembre Intervista ad Arturo Parisi
5 settembre Intervista a Francesco Rutelli
6 settembre Intervista a Walter Veltroni
7 settembre Intervista a Leonardo Domenici

I dibattiti saranno trasmessi indiretta sul canale 890 Sky e su numerose emittenti private.


Presentazione libri

23 agosto Alice Banfi “Tanto Scappo lo Stesso” ; Licia Troisi “La ragazza Drago”

24 agosto Nicoletta Bazzano “La donna perfetta. Storia di Barbie”; Giampiero Rossi e Simone Spina“I boss di Chinatown”

25 agosto China Keitetsi “Una bambina soldato”; Federico Fornaro “L’anomalia riformista. Le occasioni perdute della sinistra italiana”

26 agosto Beppe Sebaste “Panchine. Come uscire dal mondo senza uscirne”

8 agosto Mario Lancisi “Don Milani. La vita”

29 agosto Premio Ilaria Alpi “Giornalismi & Mafie. Alla ricerca dell’informazione perduta”, Lirio Abbate, Jean-Leonard Touadi, Roberto Natale, Mariangela Gritta Grainer, conduce Roberto Morrione

30 agosto Roger Abravanel “Meritocrazia” ;Vannino Chiti “Laici & Cattolici. Oltre le frontiere tra ragione e fede”

1 agosto Gianpaolo Mattei, Giommaria Monti “La notte brucia ancora” ; Luigi Furini “Volevo solo lavorare” ; Antonio Panzeri e Filippo Di Nardo “Non tutti possono sposare il figlio di Berlusconi”

1 settembre Guido Conti “Giovannino Guareschi. Biografia di uno scrittore” ; Vincent W. Mallory “Apokatastasys”

2 settembre Julio Llamazares “Luna da lupi” ; Giampaolo Trevisi “Fogli di via; racconti di un vicequestore” ; Carlo Latini e Vincenzo Vita “Il Sessantotto. Un evento, tanti eventi, una generazione”

3 settembre Marisa Rodano “Il mutare dei tempi”

4 settembre Franco Grillini e Laura Maragnani“Ecce Omo. 25 anni di rivoluzione gentile”; Isabella Bossi Fedrigotti “Il primo figlio”

5 settembre Cosimo Calamini “Poco più di niente” ; Piero Colaprico “Manuale di sopravvivenza per immigrati clandestini”

6 settembre Furio Colombo “Silenzio stampa”, Dio d’America”, “L’America dei Kennedy”, “America e libertà” ;Stefano Fassina e Vincenzo Visco (a cura di) “Governare il mercato. Le culture economiche del Partito democratico” ; Chiara Valentini e Elena Doni, con Silvia Dellamonica, Daniela Lastri “Amorosi Assassini. Storie di violenza sulle donne”


Spettacoli

23 agosto Whisky Trail (ingresso libero)

24 agosto L’aura (ingresso libero)

25 agosto Circo della Pace (ingresso libero)

26 agosto Pooh in concerto

27 agosto Gogol Bordello in concerto

28 agosto Maurizio Crozza

29 agosto The Wailers in concerto

30 agosto Max Pezzali in concerto

31 agosto Il Teatro Canzone del Festival Gaber (ingresso libero)

1 settembre Elio e le storie tese in concerto

2 settembre Cristina Donà (ingresso libero)

3 settembre Max Gazzè in concerto

4 settembre Rio + Skiantos (ingresso libero)

5 settembre Afterhours in concerto

6 settembre Tiromancino in concerto

7 settembre Musipolitana in concerto (ingresso libero)

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin