venerdì, 7 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaIl rugby si giocherà a...

Il rugby si giocherà a San Bartolo a Cintoia

-

 

Nei prossimi anni San Bartolo a Cintoia ospiterà il secondo polo sportivo cittadino che sorgerà in un’area di dieci ettari e che vedrà anche la costruzione di un campo da rugby e football americano.

 DOVE. In prossimità del Viadotto all’Indiano c’è un’area di 10 ettari che, attualmente, ospita solamente un anello ciclistico ma che, prossimamente, ospiterà altre strutture sportive e contribuirà così a creare un parco sportivo a tutti gli effetti.
 

STRUTTURE. Gli impianti che sorgeranno in questo ampio spazio sono, senza dubbio, un campo da rugby e football americano delle dimensioni di 120×70 metri, una parete per l’arrampicata e una palestra per lo squash, ma non mancheranno anche una piscina e un palazzetto per il basket. Infine l’intero impianto sportivo sarà attraversato da una pista ciclistica lunga due chilometri che si connetterà all’esistente anello ciclistico.

RUGBY. L’impianto del rugby sarà dotato di una tribuna coperta per circa 750 spettatori, di due spogliatoi per gli atleti con annessi servizi igienici e docce accessibili anche ai disabili e di due spogliatoi per gli arbitri; verrà costruita anche l’infermeria, un ufficio, la sede della società, un piccolo magazzino e il locale quadri elettrici. Le centrali idrica e termica e un magazzino per riporre le attrezzature per il campo, saranno collocati in una palazzina a lato della tribuna; infine un tunnel interrato che termina con una rampa di scale sul campo sarà l’accesso degli atleti al territorio di gara. Per tutto il progetto è prevista una spesa di circa 1.600.000 euro.

GESTO SIMBOLICO. Nella mattina di sabato scorso, 16 ottobre, il vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella, ha posato la prima pietra sul futuro campo da rugby e football americano. Con lui erano presenti anche il presidente del Quartiere 4 Giuseppe D’Eugenio affiancato dalla presidente della commissione sport Donatella Villani, il presidente del Coni provinciale Eugenio Giani, il presidente regionale della Federazione Italiana Rugby Riccardo Bonaccorsi e i responsabili dei Guelfi Football americano e del Bombo Rugby.

LE PAROLE DI NARDELLA. Il vicesindaco Nardella ha sottolineato che il futuro parco sportivo è il progetto più ambizioso che, per i prossimi anni, terrà impegnati gli addetti ai lavori e che, proprio per la sua enorme importanza, è stato inserito anche nei cento luoghi del sindaco Renzi. La proposta innovativa del vicesindaco, poi, è quella di “bandire un concorso di idee per dare un nome e un’anima a questo complesso sportivo che le società faranno vivere ogni giorno”.

Ultime notizie