Un quartiere che da oggi ha un luogo di aggregazione, dove poter sostare con verde a disposizione e alberi (17), marciapiedi più larghi e più luce. “Il Sodo” è una zona che si sviluppa intorno all’asse viario di Via delle Panche-Via R. Giuliani, vissuto dagli abitanti come luogo di forte identità.

Dal punto di vista della viabilità la zona è attraversata da una forte circolazione di auto e di mezzi pesanti.

Piazza del Sodo fa parte del progetto di progettazione partecipata “Tre piazze per Firenze” che riguarda anche piazza Istria nel Quartiere 3 e di Varlungo nel Quartiere 2 che saranno ultimate rispettivamente entro giugno e maggio. Questo progetto è stato realizzato in un clima di grande collaborazione e partecipazione da parte di tutti soggetti coinvolti: l’amministrazione comunale, il quartiere 5 e il laboratorio di Progettazione Partecipata che ha coinvolto sia i cittadini che le realtà commerciali e produttive della zona.

Fin dall’inizio, e per tutto il periodo dei lavori, contatti costanti con i cittadini hanno permesso di raccogliere osservazioni e suggerimenti in corso d’opera portando anche a piccole modifiche che hanno contribuito a stabilire un clima sereno e a mantenere il rispetto dei tempi previsti. Per quanto riguarda la piazza del Sodo, che sarà inaugurata domani, il progetto ha trasformato via delle Panche in strada a senso unico con parcheggio in linea su entrambi i lati.

Quest’intervento ha consentito di ampliare i marciapiedi, in particolare quello sul lato della chiesa dove sono state inserite alberature di terza grandezza (Lagerstroemia) piante dall’abbondante fioritura, che raggiungono l’altezza di 3,5/4 metri. Questa pianta, resistente all’inquinamento e alla maggior parte delle malattie, ha un esile apparato radicale e consente di realizzare senza pericoli o danneggiamenti marciapiedi e cordonati. Per delimitare le aree pubbliche da quelle private è stato realizzato un muretto rivestito di pietra chiara d’Istria alto 75cm.

La pavimentazione della strada di fronte alla Chiesa è in pietra. Per quanto riguarda via Reginaldo Giuliani, nel primo tratto è stato creato un marciapiede a raso in prossimità dell’incrocio con via delle Panche; nel secondo tratto, in corrispondenza della farmacia e dell’edicola, è stata realizzata una “Piazzetta delle manifestazioni”. I marciapiedi allargati, arricchiti con alberature (Lagerstroemia) e panchine, consentiranno alla persone di vivere lo spazio come un vero e proprio luogo di ritrovo.

Le panchine lunghe circa un metro e mezzo sono in pietra chiara d’Istria e nella piazzatta sono state poste intorno agli alberi in modo da servire anche da protezione. Gli arredi prevedono anche, in prossimità dell’incrocio tra Via delle Panche e Via Giuliani, nella stessa posizione in cui era situata una fontanella in ghisa “modello Firenze” già reinserita e, all’altezza con via Caldieri nei pressi della chiesa, una fontanella di acqua di alta qualità che sarà collocata nelle prossime settimane. Per quanto riguarda l’illuminazione ne sono stati realizzati due tipi: in via delle Panche e in via Reginaldo Giuliani sono stati installati lampioni più alti, circa 7 metri, per garantire l’illuminazione della carreggiata, nella parte in cui c’è la pavimentazione in pietra sono stati scelti lampioni più bassi di circa 4 metri.