lunedì, 6 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaIl trasferimento dei Ministeri al...

Il trasferimento dei Ministeri al Nord? “Fa ridere i polli”

Si riapre la polemica sul trasferimento della sede di alcuni ministeri a Nord, dopo le invettive di Bossi dal prato di Pontida. “Questo tema fa ridere anche i polli”, commenta Matteo Renzi.

-

Si riapre la polemica sul trasferimento della sede di alcuni ministeri a Nord, dopo le invettive di Bossi dal prato di Pontida. “Questo tema fa ridere anche i polli”, commenta Matteo Renzi.

MINISTERI. Ieri al tradizionale incontro a Pontida il Senatur ha rivendicato il trasferimento dei dicasteri leghisti da Roma a Monza. “Berlusconi aveva già firmato il documento, ma poi si è ca… sotto”, ha dichiarato Bossi, affermando di aver già siglato due decreti ministeriali per il trasferimento in Lombardia del suo Ministero (Riforme e federalismo) e di quello di Calderoli (Semplificazione).  

POLLI. “La politica nazionale discute di quanti ministeri spostare a Monza – commenta su Facebook il sindaco Matteo Renzi, impegnato oggi nella discussione del bilancio di Palazzo Vecchio in consiglio comunale – tema che fa sganasciare dal ridere anche i polli. Nel frattempo il welfare è tagliato del 78%, passando da 2,5 miliardi a 500milioni in un triennio. I più colpiti? Il fondo per la famiglia e quello per la non autosufficienza. Noi a Firenze non tagliamo. Ma verrà il giorno in cui a Roma torneranno a occuparsi di cose serie?”.

BILANCIO. Nel frattempo va avanti nel Salone dei Duecento la discussione attorno al bilancio comunale. Oggi pomeriggio il consiglio dovrebbe approvare anche il tanto discusso provvedimento sulla tassa di scopo.

Ultime notizie