lunedì, 17 Giugno 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaIn 350 agli Stati generali...

In 350 agli Stati generali dello sport

Sono stati oltre 350, lo scorso sabato, i partecipanti agli Stati Generali dello Sport in Palazzo Vecchio, in rappresentanza di Federazioni sportive, Enti di Promozione, società, gruppi e associazioni, ma anche semplici cittadini.

-

- Pubblicità -

La giornata di lavoro ha affrontato – in altrettanti workshop – 4 importanti tematiche: il ruolo sociale dello sport; la dimensione economica e l’organizzazione dello sport; il volontariato e la cittadinanza attiva attraverso lo sport; i luoghi dello sport.

Soddisfatta della partecipazione e dei contributi emersi l’assessore allo sport Barbara Cavandoli: “Una giornata bella, intensa, fattiva. I partecipanti hanno recepito il messaggio e lo spirito di questa iniziativa, che non era mai stata organizzata, dalla quale è emerso in modo chiaro la voglia di fare sistema, di sinergie e condivisione. Così come è emerso chiaramente che non si debba più parlare di sport minori. Da questa giornata nasce l’impulso per dare a Firenze una dimensione europea dello sport”.

- Pubblicità -

Il principale riferimento della giornata di lavoro è stato il “Libro Bianco dello sport”, pubblicato dalla Commissione Europea nel 2007, nella cui introduzione viene riportata una frase di Pierre De Coubertin che l’assessore Cavandoli condivide appieno: “Lo sport è parte di ogni uomo e di ogni donna e la sua assenza non potrà mai essere compensata”. L’assessore ha anche citato il punto 73 del programma elettorale del sindaco Matteo Renzi che recita: “Lo sport a Firenze è ricco di società, di progetti, di persone con grandi qualità; è un po’ meno ricco di soldi e di strutture. Entro i primi cento giorni convocheremo gli Stati Generali dello Sport fiorentino per valorizzare il lavoro di migliaia di volontari appassionati e tenaci”. Durante i workshop sono stati affrontanti punti di forza e di debolezza relativi alle varie tematiche e al termine – in seduta plenaria – sono state svolte relazioni sintetiche. I contributi raccolti in questa giornata diverranno un documento articolato a cura dell’assessorato allo sport.

“La giornata di oggi (sabato, ndr) non era una pratica da espletare – ha aggiunto l’assessore Cavandoli – ma un momento cruciale di confronto e ascolto. Un impegno a creare rapporti sempre più stretti con lo sport fiorentino che per l’Amministrazione comunale rappresenta una priorità. Chiamare a raccolta il mondo dello sport è un punto su cui è stato preso un impegno preciso, per valorizzare l’attività spesso di volontariato che viene svolta quotidianamente da tante persone. Ma anche per raccogliere dai protagonisti contributi e idee che rappresentano elemento di eccellenza per il programma di mandato. Quello di oggi non deve essere l’appuntamento, ma un appuntamento per condividere strategie, per stare insieme e realizzare, anche nello sport, una città e una comunità più semplice, più coraggiosa e più bella”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -