giovedì, 6 Agosto 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Non solo auto elettriche: l'idea,...

Non solo auto elettriche: l’idea, ampliare gli incentivi del decreto rilancio

Estendere l'econbonus auto anche alle vetture convenzionali, ma a basse emissioni. Il governo apre a nuove agevolazioni per gli automobilisti

-

Inserire nel decreto rilancio, accanto agli incentivi per l’acquisto di auto elettriche e ibride, uno sconto rottamazione per chi comprerà tra il 2020 e il 2021 macchine di ultima generazione (Euro 6) benzina o anche diesel. È questa l’ipotesi per ampliare l’ecobonus auto, con altre agevolazioni: il provvedimento del governo, varato per far fronte alla crisi economica scatenata dal virus Covid-19, deve ora passare dal Parlamento e qui potrebbero essere decisi degli aggiustamenti.

A spingere in questa direzione è la sottosegretaria allo Sviluppo Economico Alessia Morani, anche per dare un aiuto al settore dell’auto, in forte difficoltà, e smaltire così le 350 mila vetture già prodotte prima della crisi e ferme nei piazzali. “Bisogna ampliare l’ecobonus – ha detto Morani – anche alle auto a motore termico più all’avanguardia, che consentiranno l’abbattimento delle emissioni. Questo consentirà di raggiungere i target previsti per il 2030 senza perdere posti di lavoro”.

La rottamazione e gli incentivi auto 2020 per le auto elettriche e ibride

Al momento nel decreto rilancio è stato confermato l’ecobonus auto con incentivi statali per la rottamazione di veicoli vecchi, per l’acquisto di macchine elettriche e ibride plug-in con un costo inferiore ai 50 mila euro (IVA esclusa), prevedendo agevolazioni che possono arrivare fino ai 6 mila euro, in particolare:

  • 1.500 euro di incentivi per comprare un’auto con emissioni di CO2 tra 21 e 60 g/km, più un bonus di altri 1.000 euro in caso di rottamazione (da Euro 0 a Euro 4)
  • 4.000 euro di bonus per l’acquisto di un’auto che produce emissioni compre tra 0 e 20 g/km, più 2.000 euro di sconto se si rottama la vecchia auto (da Euro 0 a Euro 4)

Decreto rilancio: ipotesi incentivi auto Covid 2020/2021

Adesso il governo apre alla possibilità, con la conversione del decreto rilancio in legge, di ampliare l’ecobonus e il bonus rottamazione auto anche alle macchine “tradizionali”, di ultima generazione, ma non è ancora chiaro se questi incentivi interesseranno sia i veicoli a benzina sia quelli diesel. “Occorre introdurre uno strumento-incentivo – ha spiegato la sottosegretaria Morani – che si concentri soprattutto sul 2020 e il 2021 e che consenta di smaltire lo stock di auto prodotte che hanno comunque standard elevati per quanto riguarda la riduzione delle emissioni”.

Il bonus mobilità 2020: non solo bici

Intanto il decreto rilancio prevede altri incentivi con il buono mobilità ideato dai Ministeri dell’Ambiente e dei Trasporti: non c’è solo il bonus bici 2020 ma anche delle agevolazioni per chi nel 2021 deciderà di rottamare la sua auto o la moto e di spostarsi con mezzi verdi, come biciclette elettriche o trasporto pubblico locale. In particolare:

  • 1.500 euro per ogni auto (da Euro 0 a Euro 3) rottamata dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021
  • 500 euro per ogni moto (Euro 2 o Euro 3 a due tempi) rottamata dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021

Le agevolazioni potranno essere utilizzate entro i 3 anni successivi per l’acquisto, anche per  persone conviventi, di abbonamenti al trasporto pubblico  locale  e  regionale,  biciclette tradizionali ed elettriche a pedalata assistita, veicoli per la  mobilità personale prevalentemente elettrici (ad esempio monopattini, hoverboard e segway).

Ultime notizie

Bonus computer 2020: ok dell’Ue al voucher da 500 euro per l’acquisto di un pc

Un buono da 500 euro riservato ai redditi bassi per l'acquisto di pc, tablet o connessione a internet: come funziona il bonus computer

Coronavirus in Toscana, 11 nuovi casi. Due positivi dai test negli aeroporti

Dieci nuovi casi e di nuovo un paziente in terapia intensiva: dati e notizie di oggi, 5 agosto, sul coronavirus in Toscana

Cinema a Villa Bardini: i film in programma ad agosto

Per la prima volta il grande schermo arriva in uno dei parchi storici più belli della città. Film anche ad agosto e un giorno a settimana la proiezione è gratis per le famiglie

Estate 2020 a Firenze: tra i musei aperti anche il Bargello

Il Museo del Bargello torna ad aprire al pubblico tra grandi capolavori, regole anti Covid e un'impalcatura nel cortile