Il programma delle riprese e l’allestimento dei set cittadini è stato spiegato questa mattina da Guido Cerasuolo, produttore della società Mestiere Cinema responsabile delle riprese in Italia del film “Quantum of Solace”.

Cerasuolo ha raccontato alcuni dettagli delle scene senesi mostrando poi  il set vero e proprio in via del Rialto, dove sono state ricostruite alcune facciate ai palazzi esistenti, importante anche il lavoro di riconsolidamento apportato alle strutture senesi interessate nei vari set, anche grazie alla collaborazione con residenti e proprietari.

La produzione ha anche montato quattro gru per le riprese aree che mostreranno un inseguimento sopra i tetti attraverso la “Go Cam” uno speciale sistema di ripresa aerea.

Inoltre per facilitare le riprese è stata fatta una mappatura geologica del centro cittadino, in modo tale da poter installare in punti sicuri i macchinari che serviranno alle riprese e lasciare a Siena un utile studio sul suo sottosuolo.

Parte delle scene ambientate a Siena saranno invece girate in Inghilterra presso gli studi di Pinewood, dove sono stati meticolosamente ricostruiti alcuni interni ed il percorso dei “bottini”, un complesso sistema di cunicoli sotterranei che nel medioevo costituiva l’acquedotto cittadino.