Il viaggio nella capitale tedesca costituisce la prosecuzione del percorso iniziato a gennaio con il Convegno internazionale ‘Sterminio e stermini. Shoah e violenze di massa nel novecento’.

Attraverso l’approfondimento dei temi storici legati allo Sterminio e alle deportazioni naziste ed il contatto diretto con i luoghi della memoria presenti a Berlino, gli ottanta insegnanti toscani saranno messi nella condizione di preparare al meglio gli studenti in vista del Treno della Memoria 2009.

Al viaggio-studio a Berlino, organizzato in collaborazione con il Museo della deportazione di Prato, partecipano anche gli assessori alla cultura e all’istruzione, formazione e lavoro.

Il viaggio si apre il pomeriggio del 30 marzo con una visita guidata al Museo Ebraico, esposizione permanente sulla storia degli ebrei in Germania, e prosegue nei giorni successivi nei luoghi di memoria e di conoscenza più importanti: Fondazione Topographie des Terrors, mostra permanente all’aperto allestita in corrispondenza dei luoghi che costituivano la ‘centrale del terrore nazista a Berlino’; luoghi di memoria meno noti sparsi in città; casa della conferenza di Wannsee, dove si tenne la riunione operativa per la ‘soluzione finale’; KL Sachsenhausen, ex campo di concentramento dove morirono circa 100 mila deportati, uno dei più grandi della Germania; ex campo femminile di Ravensbrück; edificio del Reichstag (compresi alcuni spazi normalmente chiusi al pubblico); Memoriale alla Shoah e ‘punto di informazione’.

La conclusione del viaggio-studio è affidata, la mattina del 3 aprile, ad una tavola rotonda con esperti italiani e tedeschi.

Il programma completo è disponibile all’indirizzo

www.regione.toscana.it/memorie_del_900/giorno_della_memoria/iniziative