sabato, 4 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaLa seconda notte di proteste

La seconda notte di proteste

Non si placa la protesta dei detenuti nel carcere di Sollicciano, che anche ieri notte - dopo i fatti della sera precedente - hanno nuovamente iniziato a sbattere alcuni oggetti contro le sbarre e a gridare slogan. Al centro della protesta la qualità del cibo e il sovraffollamento della struttura.

-

Altra notte di proteste a Sollicciano  E’ infatti ripartita ieri sera intorno alle 22 – ed è durata circa un paio di ore – la protesta dei detenuti del carcere fiorentino.

I detenuti – dopo i fatti della sera precedente, quando avevano anche dato fuoco a coperte e lenzuola – hanno nuovamente iniziato a sbattere alcuni oggetti contro le sbarre. Motivo della ptotesta la cattiva qualità – secondo i detenuti – del vitto, oltre al sovraffollamento della struttura. Le proteste coinvolgono i detenuti comuni e in attesa di giudizio.

Oggi, intanto, è in programma un incontro fra il direttore della struttura e la commissione dei detenuti.

 

Ultime notizie