sabato, 4 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaLa Toscana si rinnova e...

La Toscana si rinnova e diventa ”Divina”

La Regione, in veste di Divina Toscana, presenta la sua nuova immagine coordinata a BIT2014. L'assessore al turismo Scaletti presenta le novità.

-

 

Divina Toscana è lo slogan della nuova campagna di promozione della Regione, che debutterà ufficialmente alla Borse Internazionale del Turismo (BIT), in programma a Milano dal 13 al 15 febbraio. Dato l’aumento del numero di turisti che è stato registrato con un anno di anticipo rispetto agli obiettivi, la Regione fa le cose in grande per promuoversi, con una campagna d’altissimo profilo. 

DIVINA TOSCANA. La campagna si basa su paesaggi bucolici, talmente evocativi da sembrar provenienti dalle fiabe dei fratelli Grimm, che sottolineano come la Toscana possa offire molto più di una semplice vacanza, di come ai (meravigliosi) territori si leghi un bagaglio emozionale tale da rendere il soggiorno un’esperienza unica, quasi mistica. Nelle foto, forte è il richiamo all’orgoglio locale, il Sommo Poeta Dante Alighieri, autore della seconda opera più tradotta al mondo (la prima, ovviamente, è la Bibbia) e perciò perfetto ai fini della sponsorizzazione del turismo internazionale. “Pigri, abbandonatevi all’ozio”, “Lasciate ogni pensiero, oh voi che entrate”, “Golosi, lasciatevi tentare”; come non riconoscere i richiami alla Divina Commedia? Il messaggio, però, in questo caso è da interpretare in una chiave di lettura ben diversa, si potrebbe azzardare “opposta”: cedere ai vizi non significa allontanarsi dalla purezza, dalla salvezza, bensì avvicina al piacere, alla gioia di vivere. Si sorpassa la mera pubblicità, dunque: Divina Toscana è un vero e proprio inno alla passione e al desiderio, i gironi danteschi, così spaventosi agli occhi di chi ha letto l’”Inferno”, diventano luoghi ameni in cui perdersi, staccare la spina e mettere in atto una full immersion dentro quei “vizi” che così tanto ci piacciono. 

SCALETTI. L’assessore regionale al Turismo, Cristina Scaletti, presenta la missione toscana al BIT2014, insieme ad Alberto Peruzzini, dirigente del settore turismo di Toscana Promozione, con parole colme di soddisfazione: “Arriviamo alla BIT di quest’anno con una marcia in più. Pensavamo di invertire la tendenza nel 2014 e invece ci siamo riusciti prima, raggiungendo risultati significativi sui mercati sia internazionale che nazionale. Dobbiamo cogliere quest’opportunità per tirarci in fretta fuori dalla crisi e tornare a crescere, oltre che nei numeri delle presenze, anche nei fatturati e nell’occupazione. La nuova immagine della Toscana evoca proprio un’offerta che punta sulla qualità e sull’emozione che guida ogni scelta di viaggio”. Inoltre, l’assessore aggiunge che saranno vari i temi riguardanti la regione che verranno esposti al BIT: il programma per la conclusione del progetto della Via Francigena, le condizioni di Volterra, per sensibilizzare il pubblico sul crollo delle antiche mura, la ricorrenza del secondo centenario dallo sbarco di Napoleone all’isola d’Elba e l’iter sull’Ecoturismo, realizzato in collaborazione con Legambiente.

Ultime notizie