Grazie alla piattaforma People è possibile, inoltrare la propria richiesta per il rilascio dei certificati anagrafici e di stato civile ottenendo la conferma della disponibilità del certificato e le coordinate per effettuare il pagamento dei diritti ed oneri, indicando quindi la modalità di ritiro del certificato.

 

“Il servizio di certificati anagrafici e di stato civile on line – hanno ricordato l’assessore all’informatica Lucia De Siervo e l’assessore ai rapporti con i quartieri Cristina Bevilacqua -consente una concreta semplificazione per i cittadini, che non dovranno più andare agli sportelli e favorisce una minore mobilità e quindi meno traffico in città”.

Ecco come fare per richiedere i certificati: il cittadino in possesso delle credenziali, il codice identificativo individuale rilasciato da tutti gli Urp dislocati in città, può accedere alla rete civica del comune di firenze e richiedere il rilascio dei seguenti certificati anagrafici e di stato civile che sono: cittadinanza, contestuale (nascita, cittadinanza, residenza), contestuale (nascita, cittadinanza, residenza, stato di famiglia), nascita, matrimonio e morte, stato libero, stato di famiglia per assegni familiari, stato di famiglia al momento della morte, stato di famiglia da confermare ad una data dopo il 19/11/1998, esistenza in vita, contestuale con o senza stato di famiglia uso AIRE, storico di residenza, attestazione di iscrizione anagrafica cittadini comunitari.

Il sistema è organizzato grazie alla disponibilità del personale dipendente dalla Direzione decentramento, collocato presso il consiglio di quartiere 1, il quale, attraverso un sistema informatizzato di front-office e back-office garantisce il controllo e lo smistamento delle richieste presentate dai cittadini ed al lavoro dei dipendenti della Direzione Sistemi Informativi.


Il sistema informatico è online ed attivo 24 ore su 24, mentre le operazioni di back-office sono garantite nell’ambito del normale orario di servizio del personale degli uffici del quartiere 1(lunedì-venerdì dalle 8 alle 14; martedì e giovedì anche dalle 14 alle 17.30).


Una volta completata la scheda di richiesta, il sistema genera una mail di conferma contenente un codice univoco, che identifica la richiesta. Il messaggio viene immediatamente inviato al cittadino (per conferma) e al servizio di back office.


Gli operatori verificano le informazioni fornite ed eseguono le elaborazioni di back-office. Una volta confermata la “rilasciabilità” del certificato il sistema genera automaticamente una mail di conferma al cittadino con l’indicazione del link al quale potrà accedere per effettuare il pagamento dovuto.


Il cittadino potrà cliccare direttamente sul link accedendo ad una pagina personalizzata, che consente immediatamente (senza ulteriori ricerche o passaggi intermedi) di effettuare il pagamento.


Il pagamento si effettua con carta di credito e potrà riguardare: diritti di segreteria per il rilascio dei certificati (normalmente pari a 0,26 euro); imposta di bollo (per i soli certificati che ne sono soggetti) pari a 14,62 euro, rimborso spese postali (nel solo caso di richiesta di spedizione postale) pari a 0,62 euro.


L’interessato, al momento della richiesta del certificato, potrà optare per due modalità di ritiro delle certificazioni: trasmissione per posta ordinaria (pagamento 0,62 euro a titolo di spese di spedizione); ritiro di persona presso uno dei 10 punti anagrafici decentrati presenti nella città o presso gli uffici del consiglio di quartiere 1 in piazza Santa Croce.


Nell’ambito dei progetti di innovazione tecnologica ed amministrativa sono stati avviati gli approfondimenti tecnici e giuridici per valutare l’introduzione di una ulteriore modalità di erogazione del servizio: la trasmissione telematica del certificato firmato con firma digitale.


Oltre al sistema di rilascio dei certificati online è stato inserito un sistema di produzione automatica e gratuita di autocertificazioni attraverso il quale il cittadino potrà comodamente ed autonomamente realizzare la propria autocertificazione.