Per il progetto di piazza San Salvi sono stati stanziati 100.000 euro, che serviranno per riorganizzare la piazza, valorizzando la chiesa di San Michele in San Salvi, una delle più importanti pievi antiche fuori delle mure sopravvissute, e l’attiguo Museo del Cenacolo dove sono conservate numerose opere d’arte.

L’operazione mira a facilitare la fruizione di tutta la zona della piazza da parte dei pedoni e per far questo verranno riorganizzati i marciapiedi, allargati e ripavimentati, ma saranno anche spostati in posti per auto e motorini dall’area antistante al sagrato a un’altra zona della piazza. Verranno inoltre collocate due panchine e due alberelli sul marciapiede sul lato della Misericordia e l’area antistante al sagrato sarà delimitata da dissuasori della sosta e il piano stradale riasfaltato.

Il progetto di piazza Salvemini invece verrà finanziato con 32.000 euro per riqualificare i tratti della carreggiata: verrà fresato l’attuale manto bituminoso, smontato il porfido presente nello stato sottostante e risanata la carreggiata.