martedì, 7 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaLe cicogne bianche? On line

Le cicogne bianche? On line

Nessun segreto per le cicogne bianche dell’Oasi Wwf Padule di Bolgheri: una webcam documenta la loro vita. La coppia di cicogne bianche presente nell’oasi dal 29 marzo, è ora impegnata nell’allevamento della prole composta da tre cicognini nati alla fine di maggio.

-

Il WWF, la Provincia di Livorno e la famiglia dei marchesi Incisa della Rocchetta, proprietaria dell’area protetta, hanno salutato con entusiasmo questo evento straordinario, dopo più di due secoli di assenza della cicogna dal territorio della Costa degli Etruschi. La coppia, costituita da una femmina proveniente da un centro di riproduzione e da un maschio presumibilmente selvatico, ha mostrato forte legame a questo territorio dove spiccano forme di agricoltura e di allevamento di tipo tradizionale che si sposano mirabilmente con le finalità di conservazione della biodiversità presente nell’Oasi, Zona umida di importanza internazionale (Convenzione di Ramsar) e Zona di Protezione Speciale per la conservazione degli uccelli.

Violando per una volta la legge sulla privacy… il WWF ha visto accolta dalla Provincia di Livorno, Settore Parchi ed Aree Protette, la proposta di monitorare e documentare on-line le fasi riproduttive legate all’allevamento dei pulli di cicogna sino all’involo che si registrerà alla fine di agosto. Coinvolgendo Biodiversità s.a.s., specializzata nel monitoraggio dell’avifauna, lunedì 9 giugno, con il supporto tecnico di ENEL Distribuzione di Cecina, è stata attivata una webcam che documenterà la vita familiare delle cicogne con immagini aggiornate ogni minuto e godibili via internet sui siti www.provincia.livorno.it e www.wwf.it/cicogne.

Inoltre, il giorno 21 giugno sarà organizzata una speciale visita guidata per l’osservazione del nido – la prenotazione è obbligatoria – con partenza alle 17, appuntamento all’inizio del viale dei Cipressi di Bolgheri. Sarà l’occasione per diventare soci del WWF e sostenerne la azioni di conservazione. “Mascotte della settimana dei Parchi 2008 appena trascorsa – spiega Anna Maria Marrocco, assessore ai parchi e aree protette della Provincia di Livorno – la coppia di cicogne bianche mostra i suoi tre cicognini e diventa il simbolo della biodiversità nella nostra Provincia. Con emozione partecipiamo a questo evento ringraziando il WWF e la famiglia Incisa della Rocchetta per la sensibilità e disponibilità dimostrata.”

Con piacere ricordiamo che il marchese Mario Incisa della Rocchetta, nell’atto di affidamento del “suo” Padule di Bolgheri al neonato WWF Italia nel 1967 ebbe a pronunciare: “Quando il padule di Bolgheri ospiterà la Cicogna bianca nidificante, allora questo luogo sarà perfetto…” A 25 anni dalla scomparsa di questo illuminato protezionista e ad un anno dalla scomparsa di sua figlia Orietta, attenta ed ammirata osservatrice della fauna selvatica presente nell’Oasi, questa predizione si è finalmente avverata. L’evento che stiamo documentando è dedicato alla memoria di queste due persone straordinarie innamorate della Natura.

Ultime notizie