Le domande di partecipazione devono essere presentate da agenzie formative accreditate, da società di consulenza, da imprese, enti di ricerca pubblici e privati e da Università, anche in forma associata, e devono pervenire online entro il 26 febbraio, per quanto riguarda la generazione della domanda, e entro il giorno successivo per quanto riguarda il progetto vero e proprio.

Le aree sulle quali incentrare le attività di ricerca riguardano i settori trainanti dell’economia provinciale che stanno attraversando periodi di crisi per supportarne i processi di adeguamento e trasformazione e quei settori che manifestano una tendenza di crescita positiva, per favorire l’inserimento di nuova occupazione.

L’Amministrazione provinciale ha messo a disposizione per il bando € 500.000. Sulla base dei risultati della azioni integrate di ricerca, la Provincia finanzierà da settembre corsi di formazione professionale mirati.

“Il bando – spiega l’assessore alla Formazione della Provincia di Firenze, Elisa Simoni – punta a far avvicinare il più possibile domanda e offerta di formazione, cercando di ascoltare e analizzare con attenzione le necessità dei nostri territori”.