mercoledì, 23 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaLegalità e diritti del lavoro

Legalità e diritti del lavoro

Scream ritorna nelle scuole, il progetto internazionale volto a rendere gioavani e educatori più consapevoli della dimensione sociale della globalizzazione e, in particolar modo, delle cause e degli effetti del lavoro minorile.

-

Scream (Supporting Children’s rights through education, arts and media) torna nelle scuole grazie all’accordo firmato oggi, 19 maggio, tra Regione Toscana, Provincia di Pisa e Unicef.

“Un accordo – ha spiegato il vicepresidente della Regione Toscana – che segna un’ulteriore importante tappa nei nostri percorsi sulla cultura della legalità e che ci consentirà di portare nelle scuole toscane interventi di eccellenza nella promozione dei diritti dei minori, con l’utilizzo di nuove tecnologie e di nuove metodolog ie educative”.

Scream è un progetto dell’ Organizzazione internazionale del lavoro che ha già coinvolto 140 scuole in provincia di Pisa e che verrà esteso ad altri enti locali e ad altri istituti scolastici. Verranno inoltre promosse iniziative sociali, teatrali o cinematografiche, mostre, convegni per poter sensibilizzare i giovani sui diritti dei minori e sul lavoro minorile.

Al progetto contribuiranno La Regione Toscana e la Provincia di Pisa (ciascuna con 18.375 euro) e tutta la documentazione prodotta sarà custodita nel Centro di documentazione sulla legalità della Regione Toscana.

Ultime notizie