mercoledì, 14 Aprile 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaL'Enpa e i Carabinieri alla...

L’Enpa e i Carabinieri alla “fattoria degli orrori”

dopo la denuncia di striscia la notizia l'enpa e i carabinieri si sono recati alla fattoria degli orrori di signa

-

Il servizio realizzato da Striscia la Notizia evidenziava maltrattamenti, uccisioni violente e macellazioni abusive a carico di animali da allevamento, in particolare pecore, maiali e bovini.

Dai riscontri effettuati questa mattina e’ emersa una situazione assai precaria e degradata sotto il profilo igienico sanitario. Sono state rilevate enormi discariche a cielo aperto di liquami e materiale di ogni genere popolate da grossi ratti, sciami di mosche carnarie, proprio all’interno della azienda agricola. Lì sono stati rinvenuti una decina di bovini, una cinquantina di ovini, una decina di maiali e numerosi volatili da cortile.

Quello che però ha piu’ allarmato le guardie zoofile riguarda la situazione di negligenza verso 11 cani meticci presenti nella azienda. Uno di essi e’ stato rinvenuto morente, abbandonato su un’aia.

L’animale e’ stato soccorso dai veterinari dell’ENPA che hanno subito somministrato degli antidolorifici e lo hanno trasportato presso il proprio ambulatorio. Il cane presenta una paresi alle zampe posteriori, e’ devastato dalle pulci e da una gravissima infezione da leshmania. Nonostante i tentativi di cure si spera di salvarlo.

Le guardie zoofile hanno anche constatato la morte non dichiarata e non giustificata alla ASL di ben 18 cani che, invece,risultavano essere ancora presenti presso la struttura.

Non sono emersi, al momento, invece, elementi utili a comprovare la macellazione abusiva e con metodi cruenti degli animali, cosi’ come evidenziato dal servizio di “striscia la notizia”.

Comunque, la signora alla quale verrano contestate numerose sanzioni amministrative di migliaia di euro per il mancato rispetto della legge per l’anagrafe canina dovrà rispondere del reato penale di maltrattamento animali.

 

 

 

 

Ultime notizie