L’obiettivo è quello di facilitare l’utilizzo dei libri di testo usati, sperimentare forme di comodato gratuito e attivare un sito Internet regionale per il prestito di libri usati tra studenti. Dall’anno scolastico 2009/2010 inizierà la sperimentazione del comodato gratuito dei libri di testo in molte scuole toscane, per poi estendere il progetto a un numero maggiore di istituti.

All’inizio dell’anno gli studenti riceveranno i libri di testo per poi restituirli alla scuola, una volta terminati gli studi, in vista di passarli ad altri studenti.

La proposta è stata illustrata oggi a Palazzo Panciatichi dal consigliere Diego Ciulli, la vicepresidente della commissione cultura Stefania Fuscagni, il segretaria Gianluca Parrini e Severino Saccardi.