giovedì, 6 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaL'immigrazione in Toscana? Un convegno...

L’immigrazione in Toscana? Un convegno per saperne di più

I casi dell'immigrazione nella nostra regione negli ultimi 20 anni saranno al centro del convegno “Le vie dell'inte(g)razione” che si svolgerà il 25 febbraio al teatro Dante di Campi Bisenzio. Presenti Massimo D'Alema, Enrico Rossi, il sindaco di Prato Roberto Cenni e tanti altri.

-

Gli ultimi 20 anni dell’immigrazione in Toscana in un convegno.

IL CONVEGNO. Campi Bisenzio e la sua vasta comunità cinese, Santa Croce sull’Arno e le sue centinaia di lavoratori stranieri, un confronto tra il sindaco di Prato Roberto Cenni e il segretario della Cgil toscana Alessio Gramolati. E poi il caso della Cooplat, un’azienda con 400 addetti immigrati di 36 nazionalità diverse, e un “dialogo” tra il presidente della Regione Enrico Rossi e il parroco di San Donnino don Giovanni Momigli. Sarà una panoramica sull’immigrazione in Toscana il convegno “Le vie dell’inte(g)razione” che si svolgerà il 25 febbraio al teatro Dante di Campi e si concluderà con un’intervista al presidente della Fondazione Italianieuropei Massimo D’Alema. L’obiettivo dell’iniziativa, promossa dall’Associazione Romano Viviani e dalla Fondazione Italianieuropei, è analizzare le esperienze di integrazione maturate negli ultimi 20 anni in Toscana per poi confrontarsi sulle problematiche e le sfide – culturali, economiche e sociali – poste dai fenomeni migratori.

PROGRAMMA. Il convegno, che inizierà alle 9.30 con l’intervento del segretario generale della Fondazione Italianieuropei Andrea Peruzy e con una relazione del senatore e demografo Massimo Livi Bacci, prevede un programma molto ricco. Il sindaco di Campi Adriano Chini e quello di Santa Croce sull’Arno Osvaldo Ciaponi si confronteranno sulle esperienze delle due città con il presidente dell’associazione multiculturale “Uniti per l’uguaglianza” Osmani Abedin e con Sara Lin, imprenditrice e prima persona di nazionalità cinese ad essere eletta in un’assemblea di partito nell’area fiorentina. Il dialogo tra il presidente Rossi e don Momigli, che all’inizio degli anni 90 si trovò a gestire in prima linea la massiccia immigrazione cinese a San Donnino, sarà moderato dall’assessore campigiano Hongyu “Giada” Lin.

DIBATTITO E INTERVISTA. Dopo gli interventi di Riccardo Conti dell’associazione Viviani e di Marcella Lucidi, responsabile immigrazione di Italianieuropei e già sottosegretario all’Interno, discuteranno di “Cultura e politica per un governo dell’integrazione” il presidente della Provincia di Prato Lamberto Gestri, il segretario del Pd toscano Andrea Manciulli, il docente universitario Roberto Cartocci e l’onorevole Gianni Cuperlo, presidente del centro studi del Pd. E prima dell’intervista di Ninni Andriolo a Massimo D’Alema, ci sarà spazio per un dibattito tra il sindaco di Prato Cenni, il segretario della Cgil toscana Gramolati, il sociologo Giandomenico Amendola e Claudio Martini, responsabile Politiche del Territorio del Pd nazionale ed ex presidente della Regione.

Ultime notizie