venerdì, 22 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica L'Istituto Scudi di San Martino...

L’Istituto Scudi di San Martino premia l’impegno dell’Oda

Come ogni anno viene assegnato il ''diploma di benemerenza'' per premiare enti e persone che si distinguono per ''eroismo, benemerenza e altruismo''. La cerimonia di premiazione quest'anno è per il dottor Marco Campigli.

-

L’Istituto Scudi di San Martino premia l’impegno dell’Oda a fianco dei disabili.

IL RICONOSCIMENTO. Un riconoscimento prestigioso, un diploma di benemerenza dell’Istituto Scudi di San Martino che arriva a coronare 25 anni di lavoro nella Fondazione Opera Diocesana Assistenza Firenze Onlus a fianco dei disabili. È quello che questo sabato, 9 novembre verrà consegnato nelle mani del dottor Marco Campigli, direttore sanitario del centro riabilitativo e residenza sanitaria assistenziale per disabili di Diacceto della Fondazione Oda.

LE MOTIVAZIONI. Venticinque anni sono tanti: un quarto di secolo, tutto dedicato alla presa in carico di quelle persone disabili che al dottor Campigli e alla sua équipe sono state affidate perché afflitte da gravi disabilità e che da allora il dottore ha sempre seguito personalmente. Questo medico, senza clamore ma con estrema dedizione ed umiltà, competenza e responsabilità, si è dedicato ai disabili ospiti di Diacceto rendendosi sempre disponibile e pronto a corrispondere ai loro bisogni concreti e sempre anteponendoli ad interessi personali e di carriera. Ed è per tutto questo e per la sua attività meritoria che sabato 9 novembre, nella bella cornice del Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio, il dottor Campigli riceverà il diploma di benemerenza.

IL PREMIO. L’Istituto Scudi di San Martino (www.scudisanmartino.org) nei suoi trent’anni di attività ha insignito con Diplomi di benemerenza, Scudi in bronzo e in argento numerosi enti e persone e che si sono prodigate in atti di eroismo, benemerenza e altruismo. La platea del Salone dei Cinquecento vedrà uniti vecchi e nuovi benemeriti, accomunati insieme dall’aver raccolto idealmente il messaggio di San Martino di Tour e di averlo messo in pratica attraverso le loro azioni e il loro esempio. Come di consueto parteciperanno le autorità civili, militari e religiose di Firenze, della Regione e nazionali. Anche quest’anno un artista donerà all’Istituto un’opera ispirata a San Martino e al suo gesto.

LA FONDAZIONE. La Fondazione Opera Diocesana Assistenza Onlus di Firenze si occupa dell’assistenza ai disabili. Ogni giorno, all’interno delle sue strutture (una a Diacceto, l’altra a Castello, in via della Pietraia 23), nei suoi servizi residenziali e semiresidenziali assiste 140 ospiti con disabilità intellettiva e segue il loro percorso di riabilitazione passo dopo passo, con attività, progetti mirati e un’équipe medico riabilitativa specializzata.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: oltre 13.000 casi e 472 morti

I dati del 20 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?

Multa Covid: come fare ricorso (ma si rischia il raddoppio della sanzione)

Fare ricorso al Prefetto non sempre conviene, anche quando viene notificata una multa per non aver rispettato le regole anti-Covid del Dpcm

Fiorentina, contro il Crotone è un’altra sfida salvezza

I viola provano a ripartire dopo la brutta sconfitta a Napoli. Preso l’attaccante Kokorin: le probabili formazioni di Fiorentina - Crotone

Covid 22 gennaio, Toscana: i dati di oggi, nuovi contagi sotto quota 500

Scendono leggermente i contagi e il tasso di positività: i dati del bollettino della Regione sul Covid in Toscana, aggiornati a oggi, 22 gennaio. Segno meno per i ricoverati. 16 i morti