venerdì, 25 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaLuce nuova a Santo Spirito

Luce nuova a Santo Spirito

-

Con impianto a gestione digitale per funzioni speciali in modo da poter realizzare anche particolari effetti luminosi durante cerimonie o eventi straordinari.

Per quanto riguarda la luce l’obiettivo è stato quello di dare il taglio inclinato della luce naturale. Per rispettare il monumento è stato utilizzato un numero minimo di apparecchi illuminanti che hanno diverse soluzioni di funzionamento, quella diretta, indiretta e adatta alle varie parti della chiesa e alle varie funzioni (illuminazione liturgica, della platea, dell’altare e quella per funzioni speciali). Due le luci utilizzate, il faretto Diapason per l’illuminazione diretta di colore alluminio adatto a confondersi fra la pietra serena e, per la luce indiretta, le lampade al sodio bianco della potenza di 700 W che danno la sensazione della luce calda. Queste luci poi sono a loro volta modificate da lenti, sistemi di filtraggio a seconda dei luoghi della basilica da illuminare.

Per quanto riguarda la cupola l’illuminazione cerca di accentuare le costole strutturali in pietra serena decorata. Si è potuto ottenere un effetto di morbida uniformità su tutta la sua superficie interna. E poi l’illuminazione della lanterna della cupola che illuminata diventa un segno di riferimento anche dall’esterno.

“Gli apparecchi scelti – ha spiegato l’assessore alla cultura- sono di facile manutenzione. Non solo. L’impatto dell’impianto illuminante con il monumento è ridotto al minimo”.

Ultime notizie