martedì, 27 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Mafia, Graviano interrogato

Mafia, Graviano interrogato

E' stato interrogato in carcere a Milano, Giuseppe Graviano, condannato all'ergastolo per le stragi mafiose con autobombe del '93. Ad interrogarlo sono stati due magistrati fiorentini, che seguono le indagini sull'attentato di via dei Georgofili.

-

Si trova nel carcere Opera di Milano, Giuseppe Graviano, condannato all’ergastolo per le stragi mafiose con autobombe di 16 anni fa.

L’uomo è stato interrogato ieri,  in qualità di “testimone assistito”, dai magistrati fiorentini Alessandro Crini e Giuseppe Nicolosi, che stanno seguendo le indagini sui “mandanti esterni” degli attentati del ’93, tra i quali quello a Firenze in via dei Georgofili.

Secondo il difensore di Graviano, quest’ultimo si sarebbe limitato a ribadire la sua estraneità ai fatti.

Ultime notizie

Cinema chiusi per Covid, film già visto: “No al Dpcm, sì a misure locali”

Le piccole sale rischiano grosso dopo l'ennesima chiusura per l'emergenza Covid. Abbiamo sentito il presidente di Spazio Alfieri, una tra i cinema d'essai più conosciuti a Firenze

Quante persone possono partecipare ai funerali: regole del dpcm Covid

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus del 24 ottobre in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti e per cosa scatta il divieto

Quante persone al ristorante? Il numero massimo previsto dal nuovo Dpcm

Il nuovo Dpcm 24 ottobre dice che possono sedere allo stesso tavolo del ristorante non più di 4 persone, con una sola eccezione: cosa cambia con le nuove regole

Nuovo Dpcm ottobre 2020: il testo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Chiusura delle palestre, "coprifuoco" anticipato per bar e ristoranti, semi-lockdown senza blocco degli spostamenti tra regioni: cosa prevede il testo del nuovo Dpcm di ottobre pubblicato in Gazzetta Ufficiale